,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, De Ligt è vicino: c'è un altro indizio

Il difensore olandese dell'Ajax strizza l'occhio ai bianconeri: l'affare può concretizzarsi.

Il primo colpo di mercato della Juventus versione 2019-2020 è arrivato già lo scorso inverno e risponde al nome di Aron Ramsey, il centrocampista gallese prelevato a parametro zero dall’Arsenal.

Il secondo reparto ad essere rinforzato potrebbe essere la difesa con un colpo sensazionale, quello di Matthijs De Ligt. Il prodigio dell’Ajax, classe ’99, già capitano dei Lancieri e punto di forza della Nazionale olandese, sembra a un passo dal trasferimento in bianconero grazie a un’offerta-shock nell’ordine degli 80 milioni, con ingaggio ricchissimo per il giocatore, pari a oltre 11 milioni netti.

Cifre astronomiche per un difensore, ma giustificate dal rendimento che De Ligt ha ormai da un paio di stagioni e in particolare in quella appena conclusa, in cui l’Ajax ha vinto il campionato olandese e la Coppa nazionale raggiungendo le semifinali di Champions League proprio ai danni della Juventus.

De Ligt è andato a segno nella decisiva gara di ritorno, vinta 2-1 dall’Ajax all’Allianz Stadium. In quei giorni il giocatore sembrava vicino al trasferimento al Barcellona, sulla scia di quello già definito del compagno di squadra De Jong, ma nelle settimane successive la situazione si è ribaltata. I catalani hanno allentato la presa e De Ligt, dopo aver rifiutato la corte della Juventus, ha riaperto le porte ai bianconeri, pronti a rituffarsi sul campioncino.

Ora però serve trovare l’accordo tra i club. L’offerta dovrebbe comprendere anche il cartellino di Moise Kean, o quantomeno il prestito annuale dell’attaccante gestito da Mino Raiola, ma intanto è certo che è fuori causa il Psg, che per regolamento non può inserire nel contratto la clausola rescissoria, voluta invece dallo stesso Raiola e che dovrebbe essere fissata a 150 milioni.

Intanto, arrivano altri segnali che fanno pensare che De Ligt vestirà la maglia bianconera. Prima le parole del manager del Manchester City Pep Guardiola, riferite dal Mundo Deportivo, che sembrano già intrise di rimpianti: “Chi prenderà De Ligt farà un grande affare: avrà un centrale per i prossimi 10 anni”.

Poi, quelle dello stesso De Ligt, che alla stampa olandese ha svelato un retroscena sulla propria ammirazione per Cristiano Ronaldo: “Sta accadendo tutto velocemente – si legge su ‘Vi.nl’ – Durante la stagione non hai tempo per pensarci, ma a volte mi fermo e mi rendo conto che non è normale. Da poco ho cenato con alcuni amici, giocavamo insieme a calcio da piccoli e in giardino tutti volevamo essere Cristiano Ronaldo. Soprattutto quando giocava nel Manchester, era quello il periodo. La mia prima maglia da calcio è stata la sua. Questa cena, tra l’altro, è avvenuta in mezzo alle due sfide contro la Juve in cui l’ho affrontato”.

 

SPORTAL.IT | 26-06-2019 23:23

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...