,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, Dybala risorge: doppietta da fenomeno

I bianconeri battono il Verona grazie alla Joya.

Paulo Dybala risorge e la Juventus piega il Verona per 3-1 nel posticipo della diciannovesima giornata di serie A. Dopo il vantaggio iniziale di Matuidi, la squadra di Allegri soffre il ritorno dell’Hellas, in gol con l’ex Caceres, ma cinque minuti da fuoriclasse dell’argentino bastano per decidere il match. Il Napoli resta sempre a +1.

Il gol nei primi minuti sembra mettere subito in discesa la partita per la squadra di Allegri. Al 6′ Higuain timbra il palo, sulla respinta c’è Matuidi che non colpisce benissimo ma quanto basta per trafiggere Nicolas. La Juve gestisce il vantaggio con pazienza, manovrando con calma e accelerando improvvisamente con verticalizzazioni improvvise. All’11’ Higuain impegna Nicolas, al 19′ su punizione il Pipita mette fuori di poco.

L’Hellas non può che reagire in contropiede, e punge soprattutto a destra: al 29′ Verde riesce a saltare Lichtsteiner, e con un tiro a giro manda fuori di un soffio a Szczesny battuto. Nel finale di tempo sono però i campioni d’Italia a sfiorare il raddoppio sempre con Higuain, servito da Alex Sandro: il Pipita da pochi passi spreca, calciando sulle ginocchia di Nicolas.

Allegri decide a sorpresa di cambiare modulo nell’intervallo, tornando al 4-2-3-1 e lasciando negli spogliatoi un deludente Bentancur: dentro Bernadeschi. La modifica crea difficoltà ai bianconeri ad inizio ripresa, soprattutto a causa dell’aggressività dell’Hellas.

La Vecchia Signora è distratta e imprecisa, e al 59′ il Verona pareggia: l’ex di turno, Caceres, indovina un destro in caduta da 25 metri, e trafigge Szczesny all’angolino. La Juve continua a sbagliare, stranamente disorientata e confusa dal pressing alto dell’Hellas.

Dybala spazza via le nuvole decidendo la sfida con cinque minuti da fenomeno: al 71′ spunto di Lichtsteiner sulla fascia, cross basso che Dybala gira in rete di destro.

Al 75′ la Joya concede il bis, firmando il 3-1 al termine di una spettacolare azione personale conclusa con un destro all’angolino che non lascia scampo a Nicolas.

Rinfrancata dal proprio fuoriclasse, la Juventus riprende in mano il match. Dybala sfiora la tripletta personale su punizione, poi cerca di far segnare Higuain, senza successo.

SPORTAL.IT | 30-12-2017 22:45

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...