,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, ecco le sette possibili rivali

La rosa delle qualificate ai quarti di finale di Champions League presenta spauracchi e mine vaganti: analizziamole.

Ajax, Barcellona, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Porto e Tottenham. In rigoroso ordine alfabetico. Sono queste le squadre che venerdì, a Nyon, saranno sorteggiate per i quarti di finale di Champions League. Oltre alla Juventus, naturalmente. E smaltita la grande gioia dell'impresa di martedì notte all'Allianz Stadium, quando la Juve è riuscita a ribaltare il 2-0 del Wanda Metropolitano e a sconfiggere per 3-0 l'Atletico Madrid di Diego Simeone (con Cristiano Ronaldo protagonista assoluto, a partire dalla storica tripletta segnata ai Colchoneros), a Torino ora si può davvero ragionare su quali possano essere gli incroci da auspicare e quelli da evitare a ogni costo.

Va detto che due degli spauracchi costanti della Vecchia Signora degli ultimi anni non ci saranno: il Bayern Monaco e soprattutto il Real Madrid della finale persa nel 2017 sono già out. I bavaresi sono stati sorpresi tra le mura amiche dal Liverpool, mentre i Blancos sono già stati estromessi da diversi giorni dall'emergente Ajax.

E proprio i Lancieri di Amsterdam sembrano la mina vagante della competizione: chiedere proprio alle Merengues, che pure in un anno di forte rivoluzione sono state quasi annichilite dal gioco spumeggiante dei giovani eredi di Johan Cruijff e Marco van Basten (segnatevi i nomi di Mazraoui, Shone, David Neres e soprattutto della stellina serba Dusan Tadic: tra qualche anno tutti parleranno di loro). Con gli olandesi la Juventus partirebbe ovviamente favorita, ma non deve commettere l'errore di sottovalutare l'avversario.

Delle quattro inglesi che hanno centrato i quarti le più abbordabili appaiono il Tottenham e il Manchester United. Ma attenzione: gli Spurs si possono avvalere dell'ex Llorente, dei talentuosi Eriksen, Son e Alli e soprattutto di un Harry Kane che sta tornando lentamente nel suo stato migliore. I Red Devils sono stati invece letteralmente trasformati dalla cura Solskjaer e per attitudine alla vittoria e mentalità sono un osso sempre duro. Come il Liverpool, in leggero calo rispetto a un inizio di stagione sfavillante. Ma le bocche da fuoco di Klopp sono Mané, Firmino, Salah, Milner, Sturridge. Vanno limitati. Ma se a fare la partita saranno i bianconeri, ci sarà da divertirsi.

Un gradino più in alto va messo il Manchester City, se non altro dopo il sensazionale 7-0 rifilato allo Schalke 04: una lezione di calcio da far vedere e rivedere a generazioni di aspiranti campioni. E gli Sky Blues sono probabilmente l'avversario più forte che la Juventus potrebbe pescare dall'urna di Nyon. Insieme, ovviamente, al solito Barcellona che non necessita di ulteriori presentazioni.

Manca il Porto. Che sulla carta è l'avversario più abbordabile e che tutti sperano di incontrare sulla propria strada ai quarti. Un errore che ha già fatto la Roma prima degli ottavi. E che la Juve, se pescasse i lusitani, non deve ripetere.

Venerdì conosceremo il destino dei bianconeri, come delle altre sette grandi d'Europa. Poi bisognerà aspettare il 9 e 10 aprile per le gare d'andata, il 16 e il 17 aprile per quelle di ritorno. Con il cammino verso la finale di Madrid che si accorcerà di un altro passo.

SPORTAL.IT | 13-03-2019 23:45

Juventus, ecco le sette possibili rivali Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...