,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, il mercato sorride: definita una ricca cessione

Il Borussia Dortmund ha comunicato l'acquisto anticipato di Emre Can a titolo definitivo: il giocatore si era trasferito in Germania a gennaio in prestito.

Le prime due gare d’andata degli ottavi di Champions hanno visto le sorprendenti sconfitte di Liverpool e Psg contro Atletico Madrid e Borussia Dortmund. I gialloneri ringraziano la vena realizzativa di Braut Haaland, al debutto in Europa con la nuova maglia e autore di una doppietta. Tra i tedeschi ha giocato anche l’altro giocatore arrivato a gennaio, Emre Can, sceso in campo poche ore dopo aver ricevuto la notizia di essere stato riscattato dal proprio nuovo club.

L’esperienza alla Juventus dell’ex centrocampista del Liverpool è infatti terminata in anticipo, dato che poche ore prima della partita di Champions il Borussia ha ufficializzato di aver esercitato la clausola presente negli accordi con i bianconeri.

Il club tedesco aveva acquistato il giocatore a gennaio con la formula del prestito con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni e ora l’acquisto si è trasformato in definitivo con largo anticipo: Can ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2024.

A stretto giro anche la Juventus ha comunicato sul proprio sito ufficiale di aver completato la cessione che ha generato una plusvalenza di 12,4 milioni.

“Juventus Football Club S.p.A. – si legge – comunica che, a seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali, è scattato l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo da parte della società Borussia Dortmund GmbH & Co. KGaA del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Emre Can a fronte di un corrispettivo di € 25 milioni pagabili in tre esercizi. Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 12,4 milioni, al netto del contributo di solidarietà e degli oneri accessori”.

Un ottimo colpo in uscita per i campioni d’Italia, che si erano assicurati le prestazioni di Can a parametro zero nell’inverno del 2018. La stagione e mezza trascorsa a Torino non è stata però felice per il tedesco, che ha impiegato mesi prima di conquistare la fiducia di Allegri salvo poi uscire ancora dai radar all’inizio dell’attuale stagione non rientrando nei piani tecnico-tattici di Maurizio Sarri che lo ha anche escluso dalla lista Champions provocando la rabbia avvelenata del giocatore. Da qui la decisione di dividersi a gennaio, prima con la formula del prestito e poi con quella della cessione a titolo definitivo.

Calciomercato 2020, le trattative e gli scambi di oggi in diretta LIVE

SPORTAL.IT | 19-02-2020 00:03

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...