SPORT
  1. Home
  2. CALCIO
  3. SERIE A

Juventus-Inter, l'annuncio di Spalletti su Nainggolan

"La Juve non è solo Cristiano Ronaldo, ma una squadra fatta da calciatori forti in ogni reparto".

L'Inter affronterà la capolista Juventus senza Radja Nainggolan. Il centrocampista belga non è riuscito a recuperare dal suo infortunio: proverà a rientrare in tempo per il decisivo match di Champions League contro il Psv. A darne notizia è in conferenza stampa Luciano Spalletti: "Nainggolan e Dalbert rimangono fuori, non ce la fanno a recuperare. Sono migliorati, ma hanno bisogno di altro tempo".

La Juventus sembra inarrestabile: "La Juventus prova a mettere ogni anno calciatori che possano fare la differenza ancor più dell'anno precedente. Tre anni fa eravamo a Roma e dopo sei mesi di partite ci vennero a prendere Pjanic, che era forse il più forte con De Rossi nella costruzione del gioco. L'anno scorso avevamo Cancelo, uno dei terzini più forti del campionato. Ce l'hanno preso. Hanno preso Higuain al Napoli. Sono dettagli importanti nella crescita di una società. Quest'anno ha messo dentro campioni del livello di Cristiano Ronaldo, penso alla mentalità che può portare nello spogliatoio sia incolmabile. Quella è la sostanza della differenza, noi abbiamo fatto il nostro percorso". 

"Quello che dicevo ai nostri giocatori nelle nostre analisi è che loro sono dentro un comportamento corretto e un modo professionistico di fare che è giusto per andare avanti e portare a casa i nostri obiettivi, che sono tutti lì davanti. Dobbiamo però giocare queste partite in cui bisogna giocare con personalità e carattere. Quel che ho visto nelle ultime partite è un segnale importante. Ho visto giocare la gara contro avversari e dei momenti di gara dove non conta tanto chi c'è davanti. Se giochi così tutti possono soffrire davanti a te".

Il pericolo Cristiano Ronaldo: "La Juve non è solo Cristiano Ronaldo, ma una squadra fatta da calciatori forti in ogni reparto. C'è anche GC3, Giorgio Chiellini, che è un giocatore eccezionale. Per avere una sintesi di quello che è basta vedere i 5' di Juventus-Spal, sul 2-0. Lui non fa il reparto, è il reparto. Sono gli altri che lo completano. Ha una mentalità, una forza, una professionalità. Ne ha molti di questi calciatori, come li abbiamo noi. Diventa fondamentale il collettivo, la squadra ti può salvare sempre perché se sei dipendente dal calciatori e quel calciatore non la gioca quello che ti porta in fondo è la squadra e noi siamo forti".

SPORTAL.IT | 06-12-2018 14:05

Juventus-Inter, l'annuncio di Spalletti su Nainggolan Fonte: Getty Images

TAG:

SPORT TREND