,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus-Milan, Leonardo esplode contro l'arbitro

"Inadeguato, ha condizionato la partita".

Il dirigente del Milan Leonardo ha condannato duramente la prestazione dell’arbitro Fabbri durante il big match contro la Juventus: “Il fallo da rigore (braccio di Alex Sandro su cross di Calhanoglu al 34′ ndr.) mi sembra abbastanza chiaro… Siamo molto dispiaciuti, la squadra ha fatto una grande prestazione, poi va via con zero punti dopo questi episodi. Quando giocano così e vanno via con zero punti per errori arbitrali dispiace. Partita condizionata da un arbitraggio inadeguato nelle scelte e nel dialogo. Il comportamento generale dell’arbitro ha causato delle reazioni, l’ammonizione di Calhanoglu è incomprensibile. Ha condizionato abbastanza. Sono situazioni che dispiacciono molto, ma meglio evitare polemiche”.

Sul suo rapporto con Gennaro Gattuso, alla terza sconfitta nelle ultime quattro partite: “Il campo è quello che deve parlare, un dirigente non deve parlare troppo, sono loro quelli che devono parlare. Con Rino ne abbiamo parlato, è una conseguenza del nostro lavoro insieme. Ci conosciamo da vent’anni, sa tutto quello che succede. Non abbiamo contattato altri allenatori, tra di noi ci sono sempre stati dialoghi diretti”.

Kean, che ha giustiziato il Milan stasera, a gennaio poteva diventare un giocatore rossonero: “A gennaio puoi parlare di 90 giocatori e poi ne prendi 2. Kean è esploso adesso e sta andando oltre le nostre possibilità, ma ne abbiamo parlato”.

Queste le parole in conferenza stampa di Gattuso sull’arbitro: “Abbiamo subito un furto? No, mi sento allo stesso modo dell’anno scorso, quando avevamo fatto una bella prestazione. C’è stato sicuramente qualche errore arbitrale, ma anche noi ci abbiamo messo del nostro con qualche errore. Potevamo fare meglio. La Var è uno strumento che mi piace tantissimo, bisogna utilizzarlo. Non so su quali basi sia stato deciso di non dare rigore, ma non voglio parlarne. Noi ci siamo fatti condizionare, penso anche che dobbiamo essere meno ingenui noi. Dobbiamo crescere sotto questi aspetti”.

Sulla partita: “Abbiamo giocato contro una grande squadra, non meritavamo di perdere. Tra una settimana dobbiamo vincere a tutti i costi per vincere il nostro scudetto che è la Champions League. Dobbiamo partire dalle cose positive che ci ha lasciato questa partita”.

SPORTAL.IT | 06-04-2019 23:03

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...