Virgilio Sport

Juventus-Napoli si gioca? Le speranze azzurre legate alla ASL

Mentre i bianconeri si preparano a scendere in campo, il legale del club partenopeo Grassani riapre uno spiraglio.

04-10-2020 13:41

Il Napoli sta tentando il possibile per provare a partire in extremis alla volta di Torino per giocare regolarmente la partita contro la Juventus, con il fischio d’inizio delle 20:45 che non è stato spostato dalla Lega. E se il club azzurro ha ribadito che si atterrà alle decisioni della ASL locale, nel frattempo sorge una piccola speranza che arrivi un via libera all’ultimo momento.

Ne ha parlato Mattia Grassani, avvocato del Napoli, che ai microfoni di ‘Tgcom24’ ha lasciato aperto uno spiraglio per la partenza di Gennaro Gattuso e i suoi uomini: “Attendiamo una risposta dalla ASL – ha dichiarato il legale del club -. Abbiamo chiesto se facendo i tamponi ed avendo risultati negativi entro 4 ore dal match, quindi seguendo il protocollo sportivo, si potrebbe scendere in campo”.

La vicenda resta però molto intricata: fonti del ministero della Salute hanno ribadito che ogni questione di isolamento in caso di positività al Coronavirus dipende dalle ASL. Non potrà essere quindi il ministero a dare eventuali via libera al Napoli in vista della sfida dell’Allianz Stadium.

Intanto la Juventus ha proseguito i lavori della domenica senza modifiche, inclusa la rifinitura delle 11 del mattino. Come da protocollo, i bianconeri hanno anche effettuato un secondo giro di tamponi.

Quindi è stato regolarmente diffuso l’elenco dei convocati. Portieri: Szczesny, Buffon, Pinsoglio; difensori: De Sciglio, Chiellini, Danilo, Cuadrado, Bonucci, Demiral, Frabotta; centrocampisti: Arthur, Ramsey, McKennie, Bentancur, Portanova, Nicolussi, Kulusevski; attaccanti: Ronaldo, Morata, Dybala, Douglas Costa, Vrioni.

Nella mattinata di domenica era anche arrivata una prima indicazione di un possibile rinvio. Ne aveva parlato Pietro Lo Monaco, ex amministratore delegato del Catania e ora consigliere federale in Figc.

“Juventus-Napoli sarà rinviata. Si va verso questa strada, la circolare del 2 ottobre della Lega Calcio parla chiaro. Il provvedimento della ASL è legittimo, la norma è chiara”, erano state le sue parole.

Grassani, peraltro, aveva già parlato alla ‘Gazzetta dello Sport’, spiegando che una partenza del Napoli avrebbe potuto generare “reati penalmente rilevanti“. “La legge dello Stato è superiore a quella sportiva”, aveva sottolineato.

Juventus-Napoli si gioca? Le speranze azzurre legate alla ASL Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...