,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, niente ultima chance per Dybala: già scelto il sostituto

I bianconeri punteranno forte su Cavani a giugno.

Scudetto o no, Paulo Dybala lascerà la Juventus a giugno. Dopo un avvio di stagione straordinario, il paragone con Messi e la sgridata di Pavel Nedved, l’attaccante argentino a seguito dell’infortunio si è progressivamente spento ed è mancato nei momenti chiave della stagione, tanto che in molto lo hanno accusato di indolenza e di mancanza di personalità.

Il tutto è culminato con l’espulsione nella gara d’andata con il Real Madrid e la sostituzione all’intervallo nella partita scudetto contro il Napoli: due macchie che hanno pesantemente intaccato la stima dell’ambiente nei confronti della Joya. E Allegri medita di escluderlo nella decisiva partita di San Siro contro l’Inter.

Secondo il Corriere dello Sport, la Juventus ha intenzione di intervenire in maniera più profonda nel mercato rispetto alla passata stagione ed è pronta a cedere Dybala se arriverà l’offerta giusta: l’argentino ha diversi estimatori in tutta Europa, dall’Arsenal al Psg, dal Barcellona all’Atletico Madrid. La base d’asta è di 120 milioni di euro.

Due le soluzioni per la sostituzione del numero 10: il primo nome è quello di Edinson Cavani, da tempo sogno proibito di Beppe Marotta. Il Matador a 31 anni sogna un ritorno in Italia e soffre a Parigi la convivenza con l’altra stella Neymar. La sua intelligenza tattica, il suo fiuto del gol e la sua predisposizione al sacrificio ne farebbero l’attaccante ideale per Allegri.

La seconda alternativa, ben più complicata, porta ad Antoine Griezmann: la clausola da 100 milioni di euro non preoccupa, ma le pretendenti (Barcellona in primis) e soprattutto lo stipendio da 12 milioni di euro lo rendono l’ipotesi più remota.

“Quando gli sono piovute addosso le prime critiche gli ho scritto “Paulo, vattene in Spagna per favore”: il presidente del Palermo Maurizio Zamparini a Tuttosport si è rivolto direttamente a Dybala, che portò in Italia nel 2012.

“Ho sempre detto che è il nuovo Messi e lo confermo anche ora che lo criticano tutti. Se guardiamo al talento puro è quello che si avvicina di più, il problema non sono i paragoni bensì il calcio italiano. Per compiere il salto di qualità deve andarsene in un calcio vero, in A si privilegia l’aspetto tattico. Il vero Dybala si vedrà quando sarà al Barcellona o al Real Madrid”.

SPORTAL.IT | 27-04-2018 10:50

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...