,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, Sarri in pole: ecco come rivoluziona i bianconeri

I bianconeri pronti a sferrare l'assalto.

Aumentano drasticamente le quotazioni di Maurizio Sarri per la panchina della Juventus. Il manager del Chelsea, accostato anche a Roma e Milan, secondo il Corriere dello Sport sarebbe balzato in pole position nella lista dei candidati che Fabio Paratici sta vagliando in queste ore.I dirigenti bianconeri avrebbero già avviato i contatti per riportare l’ex tecnico del Napoli in Italia, e stanno aspettando solo la fine della stagione (la finale di Europa League in programma mercoledì 29 maggio) per sferrare il loro assalto al mister toscano.

Liberare Sarri non sarebbe un problema: Abramovich ha da tempo deciso la sua sostituzione a fine stagione. Scavalcati quindi Simone Inzaghi e José Mourinho, mentre sono sempre più rarefatti i sogni Guardiola, Pochettino e Zidane.

L’arrivo di Sarri, che per tre stagioni ha battagliato con la Juventus sia in campo sia fuori (numerose le polemiche con i bianconeri) rivoluzionerebbe le scelte di mercato della Vecchia Signora.

Con Sarri il pupillo Gonzalo Higuain tornerebbe con piacere a Torino, e giocherebbe al fianco di Cristiano Ronaldo: il Chelsea non sembra avere alcuna intenzione di rinnovare il prestito del Pipita. Stesso discorso per Kovacic, in uscita dalla società londinese, che potrebbe andare a rinforzare la mediana bianconera. Un’altra alternativa in attacco sarebbe un tridente atipico Douglas Costa-Dybala-Cristiano Ronaldo, con la Joya a coprire un ruolo simile a quello di Mertens nel Napoli di Sarri.

Possibile, invece, la partenza di Mario Mandzukic: l’attaccante croato non è più considerato fondamentale per i bianconeri e tanto meno per l’ex allenatore dei partenopei.

“Ci vuole pazienza, stiamo facendo le nostre valutazioni ma abbiamo le idee molto chiare”, ha liquidato così la questione il direttore sportivo Fabio Paratici, a margine del Premio Gentleman a Milano. Marcello Lippi alcuni giorni fa aveva regalato un indizio che conduceva proprio a Sarri: “Non credo che la Juventus non abbia già pronto un sostituto, probabilmente sta aspettando la fine di alcune competizioni. Io e Max ci accomunano tanti aspetti: il fatto di essere toscani, di essere arrivati a 46 in grandi club vincendo subito uno scudetto, idee sul calcio e gioco e adesso 5 scudetti a testa con la Juve”.

SPORTAL.IT | 21-05-2019 12:34

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...