Virgilio Sport

Juventus, tifosi infuriati con Lotito: “Qualcuno lo fermi”

La decisione del presidente della Lazio di far riprendere gli allenamenti a Formello da lunedì prossimo genera polemiche tra i tifosi anche delle altre squadre

18-03-2020 13:29

Juventus, tifosi infuriati con Lotito: “Qualcuno lo fermi” Fonte: Ansa

Il campionato è fermo, l’Italia è Zona rossa con limitazioni al movimento di persone, ma la Lazio di Lotito segue un’altra linea. Il presidente biancazzurro ha infatti deciso di convocare la squadra per un allenamento il prossimo 23 marzo, scatenando in questo modo le ire dei tifosi di tutte le squadre, in primis quelli della Juventus.

Le critiche

Tra i primi a criticare le scelte del presidente della Lazio ci sono gli addetti ai lavori come il giornalista Nicolò Schira che da Twitter lancia la sua accusa: “Dopo aver fatto allenare la Salernitana fino a domenica mattina, Lotito va avanti come se nulla fosse. Da lunedì la Lazio tornerà ad allenarsi regolarmente a Formello come se la pandemia Coronavirus non esistesse e non ci fosse lo stop governativa fino al 3 aprile”.

Le reazioni

Una decisione che ha provocato sdegno tra i tifosi di tutti le altre squadre e in particolare tra quelli della Juventus: “La Lega minacci 20 punti di penalità, ah già ma la Lega è di Lotito”, scrive un tifoso. “I giocatori se hanno gli attributi e non pensano solo allo sporco denaro che gli dà quel verme schifoso, restino a casa”. E ancora “Ma non capisco quale è il problema? Ma diamo sto scudetto alla Lazio, facciamolo contento e occupiamoci di cose più serie come la salute del nostro paese”.

Parola ai calciatori

Ma a contrasto con la scelta del numero uno biancoceleste, in molti si augurano che siano gli stessi calciatori a prendere posizione: “Possono decidere di stare a casa e rifiutarsi di allenare – dice Vincenzo – se non sbaglio qualche settimana fa dei giocatori rifiutarono la convocazione”, oppure Carlo che dice: “Voglio vedere se le forze dell’ordine fermeranno un calciatore della Lazio e lo denunceranno mentre si reca a Formello”.

Scelta condivisa

Per molti tifosi questa stagione calcistica sta passando in secondo piano, le preoccupazione per la salute hanno la priorità in questo momento e in molti si augurano che l’emergenza venga superata prima che si cominci a parlare di sport. Per farlo in tanti si augurano che mai come in questa circostanza il calcio italiano non sia solo responsabile ma unito, in modo che tutte le squadre possano condividere la scelta di riprendere gli allenamenti nello stesso momento.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...