,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus trasformata e Dybala: le parole di Maurizio Sarri

Il mister toscano analizza la prestazione dei bianconeri.

La Juventus ha incamerato altri tre punti in rimonta a Brescia ma la notizia della serata è il nuovo modulo provato da Maurizio Sarri, che in assenza di Cristiano Ronaldo ha trasformato i bianconeri provando il 4-3-1-2 con Ramsey trequartista dietro a Dybala e Higuain.

Queste le sue sensazioni a Dazn: "Buone, siamo migliorati molto dal punto di vista del palleggio, abbiamo controllato meglio la partita, dobbiamo chiaramente perfezionare la fase difensiva perchè con questo modulo la fase difensiva non è semplice, però ho visto dei passi in avanti nella capacità di palleggiare e poi anche nelle occasioni create, perchè oltre ai due gol mi sembra ci siano stati tre salvataggi sulla linea. In una partita dove vai sotto dopo 4 minuti, contro una squadra viva, in un ambiente pieno di entusiasmo, non era semplice. Buona personalità, buon palleggio, bisogna ancora fare dei passi in avanti sulla fase difensiva".

Il modulo potrebbe essere riproposto anche con il ritorno di Ronaldo: "Io penso che bisogna essere pronti a tutte e due le soluzioni (4-3-1-2 o 4-3-3 ndr). In questo momento abbiamo problemi con gli esterni offensivi e abbiamo tanti centrocampisti offensivi. Quindi mi sembrava logico andare a sfruttare le risorse che abbiamo in questo momento. Se poi tra un mese i nostri attaccanti esterni sono tutti in grande salute si riprende in considerazione il tutto. Dipende dai momenti della stagione, però bisogna preparare la squadra con queste due soluzioni".

Dybala ha fatto bene: "Ha fatto una buona partita, ha fatto una buona partita dal punto di vista offensivo, anche in fase difensiva, l'ho visto molto applicato; benissimo negli scambi in velocità coin Ramsey, Ha fatto bene, è uscito acciaccato, speriamo di recuperarlo per la prossima".

Le condizioni di De Ligt: "Sta crescendo, un attimino di pazienza. E' un ragazzo molto giovane, è un ragazzo che viene da un calcio diverso, si trova proiettato in una realtà diversa, nonostante sia un fenomeno a imparare l'italiano non è ancora completamente a posto, quindi ci va solo un po' di tempo. Koulibaly è un fenomeno, ma lo stesso Koulibaly i primi 2-3 mesi ha fatto un po' di fatica, Penso sia abbastanza normale. Poi noi sulla linea difensiva abbiamo perso un giocatore carismatico, trascinante, come Giorgio. Abbiamo fuori De Sciglio, da stasera Danilo, quindi qualche problema. Però penso che in certi momenti siamo vulnerabili come fase difensiva di squadra".

SPORTAL.IT | 25-09-2019 00:09

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...