,,
Virgilio Sport SPORT

Klopp e Rapinoe portano il Napoli ai premi Fifa

Nessun premiato, eppure alla Scala s’è parlato tanto degli azzurri

Il The Best Fifa di Milano è stata una bella occasione per celebrare i grandi personaggi dell’ultima stagione calcistica, alcuni dei quali – come Cristiano Ronaldo, assente però alla Scala – protagonisti anche della scorsa serie A. Nonostante non avesse giocatori nella top 11 della Fifa – Kalidou Koulibaly s’è piazzato al 13° posto della speciale classifica della scorsa stagione – il Napoli è stato protagonista a sorpresa della serata di Milano. 

L’OMAGGIO DI KLOPP. Sì, perché più di uno dei personaggi premiati alla Scala ha tirato in ballo la squadra di Ancelotti o qualcuno dei suoi giocatori. Jurgen Klopp, ad esempio, non ha potuto fare a meno di scherzare sul suo trend negativo al San Paolo con il Liverpool (2 k.o. nelle ultime due apparizioni). 

Il tecnico tedesco dei Reds, premiato come miglior allenatore della scorsa stagione, ha ricordato con il solito umorismo come per la sua squadra affrontare il Napoli sia sempre piuttosto complicato. 

“Ora sono il migliore della scorsa stagione ma speriamo di essere qui anche per la prossima”, ha dichiarato Klopp che ha poi ringraziato i suoi giocatori: “Senza di loro io non sono nulla – ha aggiunto il tedesco -. Hanno fatto un lavoro incredibile, sono fantastici e gli voglio bene. Peccato che in Italia ora pensino che non sappiamo più giocare a calcio per colpa del Napoli!”. 

L’ESEMPIO DI KK. La statunitense Megan Rapinoe, premiata come miglior calciatrice dell’anno, ha invece citato Koulibaly come esempio da seguire nella lotta al razzismo sui campi di calcio. “Ci sono alcune storie che mi hanno colpito di più – ha detto la stella del calcio femminile statunitense – come quelle di Sterling e Koulibaly, che hanno attaccato il razzismo che li affligge da sempre. La ragazza iraniana che si è suicidata, tutti coloro che combattono l’omofobia”. 

“Queste sono le storie che mi ispirano – ha poi aggiunto la Rapinoe -, ma mi rendono anche triste: io penso che, se vogliamo avere dei cambiamenti, è necessario che anche altri, oltre a Sterling e Koulibaly, siano arrabbiati come loro. E la stessa cosa vale per chi difende i diritti LGBT, o la tutela delle calciatrici”. 

SPORTEVAI | 24-09-2019 12:19

Klopp e Rapinoe portano il Napoli ai premi Fifa Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...