SPORT
  1. Home
  2. CALCIO
  3. CHAMPIONS LEAGUE

KO contro l'ultima, il Napoli saluta la Champions

Gli azzurri perdono 2-1 con il fanalino di coda Feyenoord, ma nemmeno la vittoria sarebbe bastata.

Si riduce la pattuglia italiana in Champions League. Il Napoli è fuori e ‘retrocede’ in Europa League. A Rotterdam finisce 2-1, a Kharkiv (dove gli azzurri persero e quella sconfitta di metà settembre alla fine si è rivelata decisiva) tra Shakhtar e Manchester City termina clamorosamente con lo stesso risultato.

Gli azzurri, che avrebbero avuto bisogno del successo esterno degli inglesi (oltre, ovviamente, alla propria vittoria), già all’intervallo avevano le speranze ormai ridotte al lumicino. Non tanto per l’1-1 momentaneo in Olanda, ma per il 2-0 degli ucraini all’intervallo. Eppure la squadra di Maurizio Sarri si era messa sulla buona strada fin da subito, andando in rete dopo due soli minuti con Zielinski, che aveva trovato spazio nell’undici titolare grazie all’assenza di Insigne, infortunatosi con la Juventus. Diawara crossa in mezzo all’area, Albiol fa sponda di testa al centro per Mertens, che viene anticipato: ci pensa allora il polacco ex Empoli a castigare il portiere avversario con un destro da distanza ravvicinata. I problemi per i partenopei, però, arrivano da lontano. Da migliaia di chilometri. Il Manchester City, in campo con un undici sperimentale (con giovani e con uno Yayà Touré in versione paracarro nella zona nevralgica), lasciano spazio ai padroni di casa, che sulla corsia destra ospite, malamente presidiata da Danilo, sfondano a ripetizione. Ed è da lì che arriva l’uno-due in grado di cambiare le sorti dell’incontro: al 26’ segna un gran gol Bernard, al 32’ Ismaily, con la complicità di Ederson, che esce dalla propria area in maniera più che avventata, raddoppia. E poco dopo il Napoli subisce l’1-1 di Nicolai Jorgensen, danese dei biancorossi di Olanda.

Nel secondo tempo il Napoli, con il morale a terra, non riesce più a pungere e a tratti nemmeno a costruire. Il Feyenoord difende il primo punto in Champions chiudendosi, anche in 10 dopo l’espulsione di Vilhena. Ma poi di punti ne arrivano altri 2, perché allo scadere St. Juste insacca, ancora di testa, e per il Napoli si concretizza la sconfitta. 2-1. La beffa è che Mertens, diffidato, si fa ammonire: salterà l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

SPORTAL.IT | 06-12-2017 21:45

KO contro l'ultima, il Napoli saluta la Champions Fonte: Getty Images

SPORT TREND