,,
Virgilio Sport SPORT

L'urlo di dolore di Claudia Nainggolan contro il cancro: il post

Nuovo post della coraggiosa moglie del giocatore del Cagliari, che lotta contro un tumore

Nulla in Claudia Nainggolan è nascosto, filtrato. Neanche le sensazioni più cupe che, inevitabilmente, questi mesi di coraggiosa ostinazione contro la malattia hanno attraversato la sua esistenza e quella della sua famiglia. Ci ha portate nel dolore provocato dalla chemioterapia prima e poi dalla radio, senza negarsi all’obiettivo per restituire – attraverso Instagram – l’autoritratto più fedele al quotidiano di un paziente oncologico. Condividere, per Claudia, è più che una battaglia personale: è e rimarrà la sua missione in opposizione al velo secondo il quale il cancro è un tabù. Una verità che appanna che, per quanto struggente e drammatica, è sempre il presente di quanti, come Claudia, devono attraversare anche un simile percorso.

La malattia su Instagram: la missione

In questo ultimo post pubblicato su Instagram, la moglie del calciatore del Cagliari ed ex Inter, si mostra in un selfie che non permette di guardare altrove. Claudia affronta ogni frazione, ogni arroganza del cancro con la medesima consapevolezza che l’ha avvicinata a molti, che l’ha resa umana e familiare per quanti non avevano mai avuto modo di seguirla.

“Sono passati esattamente 10 mesi – ha scritto Claudia – da quel maledetto giorno. Quel fottuto giorno che ha stravolto la mia vita. Ho passato 10 mesi di m***a a mascherare rabbia e dolore. Un dolore talmente grande che a parole non riuscirei mai a spiegare. Ho chiuso le emozioni in un cassetto, le lacrime in in fazzoletto e ho affrontato il tutto con il sorriso”.

Il suo impegno per gli altri l’ha condotta a scelte di estrema generosità: dalla raccolta fondi all’impegno diretto per la piccola Elodie e i suoi genitori, per i quali continua a spendersi personalmente.

Il dolore e i momenti di sconforto

Purtroppo Claudia ha annoverato, in questo post così intenso, anche le emozioni negative accumulate in questi mesi.

“Ma in realtà quel sorriso non mi appartiene. Ho mascherato bene tutto, dicono, (perciò se sorridi non stai male e non soffri) e – ha aggiunto con amarezza – tante persone si sono approfittate del mio modo di essere. È tutto vero, la malattia ti cambia, ti apre nuovi orizzonti, cambia il modo di guardare la vita, e tutto, anche le piccole cose diventato importanti. Grazie a chi in questi mesi mi ha supportato… Più forti di prima. I capelli crescono”.

I capelli crescono. La foto profilo cambia. Le persone che contano, davvero, rimangono.

VIRGILIO SPORT | 24-02-2020 10:56

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...