,,
Virgilio Sport SPORT

La classifica senza errori arbitrali: trentunesima giornata

Turno di campionato positivo dal punto di vista delle decisioni dei fischietti: nessuna sbavatura determinante nonostante tanti confronti "caldi".

Un paio di big match e diversi confronti “caldi” in un turno complessivamente positivo sotto il profilo arbitrale. Nessun errore determinante, infatti, da parte dei fischietti, mentre anche nella nostra classifica l’Inter sembra ormai lanciatissima verso la conquista del titolo: potrebbe arrivare già in settimana, al verificarsi di determinati risultati.

Arbitri: i big match di Bergamo e Napoli

Buona la gestione di Orsato della sfida d’alta classifica tra Atalanta e Juventus. Un solo episodio realmente discutibile, un contatto in area bianconera tra Muriel e Cuadrado: corretta la valutazione del fischietto di Schio, che lascia proseguire visto che il contatto è spalla contro spalla. Senza grandi sbavature pure la direzione di Doveri di Napoli-Inter. Proteste di marca partenopea per un intervento rischiosissimo di De Vrij su Zielinski nel finale di gara, ma il difensore olandese in effetti riesce a toccare il pallone senza toccare la gamba del trequartista polacco.

Le decisioni arbitrali nelle altre sfide del turno

Qualche lamentela di marca viola, ma ci sono entrambi i calci di rigore fischiati da Aureliano in Sassuolo-Fiorentina a favore degli emiliani. Piccolo neo per Massa in Torino-Roma: forse è eccessiva l’espulsione di Diawara negli ultimi minuti di gioco. Senza sbavature le direzioni di Calvarese in Milan-Genoa e anche di Ghersini in Lazio-Benevento, partita scoppiettante con ben tre rigori (tutti ineccepibili) e un gol annullato a Lapadula per trattenuta di Caldirola su Immobile.

La classifica senza errori arbitrali

Ecco la classifica del campionato di serie A al netto degli errori determinanti dei fischietti: Inter 81 punti; Atalanta 64; Juventus, Napoli 62; Milan 61; Lazio* 56; Roma 53; Sassuolo 43; Sampdoria, Verona 41; Torino* 40; Bologna 37; Udinese 33; Spezia 32; Genoa 31; Fiorentina 29; Benevento 28; Cagliari 25; Parma 19; Crotone 13.

E la classifica reale

Ecco invece la graduatoria reale del campionato (tra parentesi i punti in più e in meno dovuti a sviste o errori): Inter 75 punti (-6); Milan 66 (+5); Atalanta 64; Juventus 62; Napoli 60 (-2); Lazio* 58 (+2); Roma 54 (+1); Sassuolo 46 (+3); Verona 41; Sampdoria 39 (-2); Bologna 37; Udinese 36 (+3); Spezia 32, Genoa 32 (+1); Torino* 30 (-10), Fiorentina 30 (+1), Benevento 30 (+2); Cagliari 25; Parma 20 (+1); Crotone 15 (+2).

*1 partita in meno

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. 

Albo d’oro campionato senza errori arbitrali Virgilio Sport

2019-20: Inter

SPORTEVAI | 19-04-2021 10:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...