,,
Virgilio Sport SPORT

La disfatta della Germania scuote il mondo. Bufera su Ozil

Il trequartista rischia lo scontro con i tifosi. Stampa durissima con la squadra.

“Senza parole”: il più popolare quotidiano tedesco, la Bild, titola così in prima pagina dopo la disfatta della Germania in Russia. Lo stesso titolo utilizzato quattro anni fa, quando invece la Mannschaft ottenne uno dei suoi trionfi più grandi, il clamoroso 7-1 ai danni del Brasile a Belo Horizonte in semifinale.

Il day after della sconfitta contro la Corea del Sud è ancora più amaro: i giornali tedeschi rivelano che alla fine del match Ozil, tra i più contestati, è stato protagonista di un furioso battibecco con alcuni tifosi e solo grazie a un addetto alla sicurezza e all’allenatore dei portieri Andy Koepke che si sono messi in mezzo si è evitato il peggio.

La stampa teutonica punta il dito sul ct Loew, incapace di rinnovare la squadra. Ma i critici più duri sono gli stessi giocatori, a cominciare da Neuer: “Gli avversari hanno capito che non era la vera Germania. Messico, Svezia, Corea del Sud: hanno aspettato i nostri errori per colpirci. Siamo tutti responsabili”.

Gli storici ex Matthaus e Kahn non hanno risparmiato le frecciate: “La maglia della nazionale per alcuni giocatori pesava tonnellate. Hanno sempre rifiutato le responsabilità, non era una vera squadra, mancava l’asse centrale”, attacca l’ex portiere tedesco, ora opinionista e spesso in contrasto con gli attuali membri della selezione.

Intanto la Federazione tedesca ha chiesto scusa ai tifosi su Twitter: “Cari tifosi, siamo delusi proprio quanto voi. Il Mondiale arriva una volta ogni quattro anni e ci aspettavamo molto di più da noi. Ci dispiace per non aver giocato da campioni del mondo e, per quanto sia doloroso, meritiamo di andare a casa. Il vostro sostegno, in Germania e negli stadi russi, è stato incredibile”.

“A Rio de Janeiro, nel 2014, abbiamo festeggiato insieme. Ma lo sport è fatto anche di sconfitte, bisogna accettarle e riconoscere quando gli avversari sono stati più forti. Facciamo le nostre congratulazioni alla Svezia e al Messico per la qualificazione e alla Corea del Sud per la vittoria di ieri. Grazie alla Russia per l’ospitalità”.

SPORTAL.IT | 28-06-2018 10:00

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...