,,
Virgilio Sport SPORT

La griglia scudetto di Sconcerti: in pole non c'è la Juve

La griglia scudetto di Sconcerti: in pole non c'è la Juve

Il campionato è ai nastri di partenza e Mario Sconcerti analizza la consistenza, la solidità e le ambizioni di ogni squadra. Sulle pagine del Corriere della Sera l’esperto giornalista traccia un parziale consuntivo del mercato, peraltro ancora aperto, e dà i voti a tutti. Qual è la big che ha ottenuto il giudizio più alto e dunque parte in pole nello sprint scudetto?

Juve in confusione – Per Sconcerti la Vecchia Signora “è una grande squadra un po’ in confusione. I dubbi su Dybala lo confermano, i tanti esuberi ancora sconosciuti rafforzano l’idea. Giocatore su giocatore è nettamente la più forte, ma anche una delle più fredde”. Il voto? 7.

Inter ritrovata – Decisamente migliore il giudizio sulla nuova Inter di Conte: “Non sono sicuro abbia giocatori migliori di un anno fa, forse Barella e Sensi portano eccezioni, ma non è questo che fa il giudizio. È la forza complessiva della società, la sua insistenza e ricchezza. La capacità di realizzare scelte profonde”. E ancora: “La differenza col passato è che questa volta il disordine non è stato subito, è stato pensato, voluto, portato a termine. Questo è il primo vero merito di Conte e Marotta“. Voto: 8.

Napoli affidabile – In mezzo c’è il Napoli, che almeno inizialmente potrebbe trarre vantaggio da un dettaglio: “A inizio stagione, come squadra fatta, è la più affidabile”. Ma ci sono degli aspetti da valutare: “Mercato ancora non giudicabile, entra Lozano e sembra limitarsi Callejon. L’incompletezza del mercato è questa, che non c’è mai una pura aggiunta, c’è sempre una sostituzione”. Il voto? 7,5.

Milan e Roma – Ai rossoneri Sconcerti dà 7, e spiega: “Avere lo stesso voto della Juve non significa naturalmente avere la stessa forza, il voto è proporzionale agli obiettivi possibili. A me il Milan piace, è condannato a giocare bene, ha tanta qualità di base. Da quarto-quinto posto”. Promossa anche la Roma di Fonseca, che guadagna un 7,5: “È divertente, piena di classe e gioventù, ha il miglior centravanti (Dzeko), ha una difesa capricciosa”.

Le altre – All’Atalanta Sconcerti assegna un 7,5, al Torino 7, ma è alla Lazio che riserva un voto a sorpresa: 8. E addirittura profetizza: “Se tiene Milinkovic è una squadra che può giocare per vincere il campionato. Trattenete lo stupore, forse le manca continuità nel carattere. Ma la squadra è completa. E Correa è diventato un grande giocatore”.

SPORTEVAI | 23-08-2019 09:56

La griglia scudetto di Sconcerti: in pole non c'è la Juve Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...