,,
Virgilio Sport SPORT

Sarri guarda da lontano: la Juventus lo innervosisce lo stesso

A confessarlo è il suo vice, Martusciello, dopo la stringata vittoria di Parma: "Ma lui è un perfezionista".

Maurizio Sarri è fermo per la polmonite e non ha potuto guidare la sua Juventus nel debutto stagionale, al Tardini contro il Parma. Ma questo non gli ha impedito di assistere alla partita da lontano, e di farlo nella maniera che lo ha reso celebre e in fondo quasi famigerato: all’insegna del nervosismo.

Lo ha raccontato il suo vice, Giovanni Martusciello, che ha parlato a ‘Sky Sport’ prendendo anche nel dopopartita le veci del tecnico bianconero. E raccontando come Sarri abbia vissuto la prima di campionato lontano dal campo: “Lui è un perfezionista, e quindi è perennemente arrabbiato – ha scherzato Martusciello -. L’ho sentito prima, tra i due tempi e alla fine della partita. Chiaramente i tre punti erano più importanti rispetto a qualche errore che potrebbe esserci stato, giusto lavorare in quella direzione. Senza errori le partite finirebbero tutte in parità e sarebbe un brutto spettacolo”.

Anche alla Juventus, Sarri non ha perso un’abitudine già dimostrata ai tempi di Napoli: quella di affidarsi allo zoccolo duro. Lo dimostrano gli undici mandati in campo dal primo minuto da Martusciello, che ha spiegato: “Questa squadra è composta da grandissimi campioni, indipendentemente dalla loro età. Si è scelto di mandare in campo i giocatori più esperti, ma questa non è un’indicazione di merito, perché il campionato e lungo e tutti si renderanno utili. L’importante è stato raccogliere un grande risultato su questo campo, che è complicato. Lo dimostrano gli ultimi dieci precedenti”.

Quindi Martusciello ha spiegato in cosa Sarri sia cambiato dopo l’esperienza a Londra, alla guida del Chelsea: “Intanto fuma molte meno sigarette, poi ha un rapporto molto più diretto con la squadra. Prima delegava molto a noi collaboratori, adesso invece intrattiene frequenti colloqui con i giocatori, anche dal punto di vista individuale. Avendo a che fare con campionissimi, anche questo aspetto è importante. Lui lo sta facendo benissimo ed è un passo avanti che ha fatto dal punto di vista professionale”.

SPORTAL.IT | 24-08-2019 23:29

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...