Virgilio Sport

La Lazio gela il Milan, Gattuso è beffato

Succede tutto nel finale: Correa rimedia all'autorete di Wallace, i rossoneri sfiorano il colpaccio in piena emergenza.

Pubblicato:

La Lazio gela il Milan, Gattuso è beffato Fonte: 123RF

Nella domenica degli 0-0, si sottrae alla regola lo scontro diretto per il quarto posto tra Lazio e Milan. All’Olimpico finisce 1-1, le emozioni sono contenute e si concentrano quasi tutte nel secondo tempo e in particolare nei minuti finali. Al 97’, tanto è durata la partita, a esultare sono… Inter e Roma. I nerazzurri, unici a vincere tra le prime cinque insieme alla Juventus, vanno in fuga con cinque punti di vantaggio sul quarto posto, mentre la squadra di Di Francesco contiene i danni della quarta sconfitta in campionato, restando vicino all’ultima posizione utile per un posto in Champions, distante quattro punti.

Secondo pareggio consecutivo per la Lazio, che ha creato di più, deludendo però ancora in fase di conclusione, dove Immobile è parso risentire delle delusioni vissute in Nazionale. Pur restando dietro in classifica ai rivali di giornata, il risultato va meglio al Milan, che si è dimostrato più forte dell’emergenza, ma che impreca per aver visto svanire tre punti che sarebbero stati fondamentali proprio al 95’, su prodezza di Joaquin Correa: l’argentino ex Sampdoria, entrato nel finale, ha stoppato un rinvio di testa sbagliato da Zapata, fatto rimbalzare il pallone e freddato Donnarumma con un rasoterra imprendibile, fissando l’1-1 definitivo quindici minuti dopo l’autorete di Wallace su tiro di Kessié, bravo a impattare al volo un cross di Calabria e poi fortunato nel trovare la deviazione decisiva.

Gattuso può comunque essere soddisfatto per la prova di sostanza della sua squadra: tanti i giocatori cui ha dovuto rinunciare il tecnico rossonero, in ogni reparto, ma la squadra, schierata con una formazione del tutto inedita, ha retto il colpo, pur soffrendo molto e concedendo quasi stabilmente l’iniziativa ad una Lazio imprecisa nelle occasioni create, ma che può anche recriminare per una super-parata di Donnarumma, che a venti minuti dalla fine si supera confermandosi in forma-Nazionale respingendo un colpo di testa dello stesso Wallace.

Certo, davanti i rossoneri hanno prodotto molto poco: poco ispirato Suso, Cutrone ha visto pochi palloni e Calhanoglu ha pensato soprattutto ad aiutare il centrocampo, pur colpendo un palo in apertura in una delle rare conclusioni del Milan verso la porta di Strakosha. Ma, aspettando buone nuove dal mercato di gennaio, Gattuso ha avuto le risposte cercate: la lotta Champions è ancora lunga e vedrà in ballo anche il suo Diavolo.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...