,,
Virgilio Sport SPORT

La Lazio non si arrende e torna a -4

Un gioiello di Ribery mette paura ai biancocelesti ma non basta.

La Lazio non si arrende e torna a -4 dalla Juventus capolista: Fiorentina rimontata e battuta 2-1.

Quanto sia mancato ai viola in questa stagione Franck Ribery lo si capisce, una volta di più, al 25’ del primo tempo della gara dell’Olimpico quando il francese conferma che la classe non è acqua: l’ex Bayern Monaco si accentra dalla sinistra, punta ed evita un paio di avversari e poi fulmina Strakosha con un destro potente. 

I biancocelesti vanno al riposo con il ritardo minimo. Che però è un macigno in chiave scudetto.

Si riparte dopo l’intervallo (con Radu al posto di un deludente Bastos tra i padroni di casa e Igor che subentra a Dalbert tra gli ospiti) e la squadra di Iachini (uno che ogni giorno scopre l’esistenza di un nuovo candidato alla sua panchina) va vicinissima al 2-0 con una conclusione di Ghezzal, servito dal solito Ribery, che va a stamparsi sulla traversa: l’assenza di Federico Chiesa, insomma, non si fa sentire tra i gigliati, che si disimpegnano con eleganza contro i temibili avversari. 

Fuori anche il poco incisivo Cutrone (per Vlahovic) e Dragowski fa gli straordinari su Jony prima di entrare in contatto con Caicedo in area: rigore che Immobile, al 67’, trasforma con sicurezza rimettendo in equilibrio il risultato. Poi, però, l’ex granata, protagonista di una gara molto complicata, si sbrana il gol del 2-1. Risponde Ghezzal e sono ancora brividi per un pallone che non centra di poco la porta: entrambe le squadre non sembrano accontentarsi del punto e che la condizione non è poi così male nonostante il lunghissimo stop. Entrano anche Lukaku e Marusic (fuori Lazzari e Jony) con Inzaghi che cambia gli esterni per cercare di fare male. E il tecnico piacentino viene premiato subito da Luis Alberto che uccella Dragowski con un destro a girare.

Sottil e Pulgar sostituiscono lo stremato Ribery e Badelj per l’ultimo assalto. Ma il risultato non cambia più e i viola chiudono in 10 (gomitata di Vlahovic a Patric). Cacciato anche Simone Inzaghi, che però può esultare.

SPORTAL.IT | 27-06-2020 23:50

La Lazio non si arrende e torna a -4 Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...