,,
Virgilio Sport SPORT

La squalifica più strana di sempre: giocatore sconcio in campo

Cinque giornate a Liberti della Turris: avrebbe urinato in direzione della tribuna ospite. Ma il condizionale è d’obbligo. “In realtà era una fontana” dicono a Torre del Greco.

Giovanni Liberti, calciatore della Turris, squadra inserita nel girone H della quarta serie, si è visto infliggere cinque giornate di squalifica da parte del giudice sportivo “Per avere a gioco fermo, urinato in direzione della tribuna ospite, rivolgendo nell’occasione gesti osceni e triviali esibendo l’organo genitale”. Il singolare episodio sarebbe accaduto nel corso della gara con la Sarnese. Il condizionale è d’obbligo: la Turris, nella figura del presidente Antonio Colantonio, contesta la decisione del giudice sportivo, annunciando immediato ricorso: “Purtroppo, per l’ennesima volta, ci troviamo a dover fronteggiare un’ingiustizia – afferma il patron corallino – . Il nostro giocatore Liberti non ha assolutamente commesso i fatti contestati; semplicemente nella zona del riscaldamento c’è una fontana vicino ad un muro e il giocatore, pronto ad entrare in campo, stava bevendo e aggiustandosi la maglia che, da regolamento, va messa nei pantaloncini. La cosa grave è che a sostegno della squalifica c’è solo la testimonianza dell’assistente dell’arbitro posizionato dal lato opposto del terreno di gioco. La stessa società ospite, sentito il segretario, ci ha confermato che il nostro giocatore non ha fatto nulla di quanto contestato. Sono amareggiato per questa decisione del giudice sportivo contro cui presenteremo ricorso per far valere le nostre ragioni. La Turris è una società seria e i nostri calciatori rispettano sia le regole di gioco, che quelle etiche e morali, che impone questa disciplina”.

E’ stata una domenica agitata in D. Cinque turni anche a Francesco Junio Ferrieri della Frattese (sempre girone H) “Per avere colpito con calci pugni e schiaffi il massaggiatore della squadra avversaria. La condotta avveniva durante la sospensione della gara decretata dall’Arbitro a causa di una rissa sugli spalti tra i sostenitori delle due squadre”. La Frattese ha anche ricevuto una multa di 1.500 euro  “Per avere propri sostenitori innescato sulle tribune una rissa con la tifoseria avversaria che costringeva l’Arbitro a sospendere la gara per circa 7 minuti e rendeva necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine”.

SPORTAL.IT | 19-10-2017 15:05

La squalifica più strana di sempre: giocatore sconcio in campo Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...