Virgilio Sport

La SuperLega è il vero obiettivo: la reazione dei tifosi

Dietro le parole di Agnelli un progetto più ampio

Pubblicato:

La SuperLega è il vero obiettivo: la reazione dei tifosi Fonte: Ansa

La telefonata di Andrea Agnelli ha parzialmente rasserenato l’ambiente dopo le polemiche di ieri: le frasi del presidente della Juventus sulla legittimità della presenza degli orobici in Champions hanno infiammato i social ed aperto dibattiti tra opinionisti ed addetti ai lavori ma c’è un altro aspetto che fa discutere. Cosa voleva dire davvero Agnelli? Non è difficile decriptare il pensiero del presidente bianconero che è anche a capo dell’Eca.

L’IDEA – Da tempo i grandi club spingono verso una SuperLega europea che sia o meno sotto l’egida dell’Uefa e che garantisca sempre sfide ad altissimo fascino tra le società più nobili d’Europa.

LE REAZIONI  – La soluzione spacca il popolo del web. Molti contrari, nostalgicamente legati ai vecchi format, ma anche tantissimi favorevoli. “Capisco il voler la sua SuperLega. Ma come lo ha detto lui sembra che l’Atalanta sia immeritatamente in questa Champions. Mentre un Milan che ha fatto la storia della Champions dovrebbe starci perché una volta era forte”.

CONTRARI – Fioccano le reazioni: “Vuoi fare una Superlega e poi ci metti dentro Inter e Roma che non vincono nulla da un bel po’?” o anche: “Comunque la storia della Superlega è uno schifo che trascinde il significato reale di sport. Va bene gli interessi economici e tutto, ma stiamo perdendo di vista il vero valore dello sport”, oppure: “La domanda è: sono più importanti quelle poche squadre di Superlega o tutte le migliaia di altre squadre nel mondo? La risposta io ce l’ho.”

IRONIA – Un tifoso interista usa l’arma dell’ironia: “Se vuole la Superlega che Superlega sia solo per le squadre mai retrocesse in serie B. Quindi l’unica partecipante per ITALIA è l’Inter”.

A FAVORE – Tanti i post favorevoli: “Sono per la SuperLega, nel calcio europeo giocano i migliori calciatori del mondo e passano delle stagioni senza vedere Mbappé che gioca contro Van Dijk, uno spreco senza capo né coda” o anche: “Alla lunga è un’idea vincente, maggiori entrate per i top club, maggiori ascolti, investimenti tutelati e l’importanza del titolo si crea col tempo”.

L’OSTACOLO – C’è chi scrive: “La Superlega prima o dopo si farà, c’è soltanto da capire le tempistiche ma la direzione sarà questa: un torneo che non guarda al merito ma al bacino di pubblico. Potete blaterare quanto volete di meritocrazia ma il calcio è intrattenimento, non fisica nucleare”, oppure: “Una Superlega è comunque preferibile allo schifo attuale, dove un paio di squadro monopolizzano il campionato perché hanno i ricavi che sono 10 volte quelli delle ultime 10” e infine: “Resta da convincere la Premier perché fino a quando tiene la Premier la SuperLega non si farà”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...