,,
Virgilio Sport SPORT

L'alfabeto del derby della Mole, da Allegri a Zaza

Quanti protagonisti nei 146 precedenti della stracittadina

Rimonte, gol, autogol, rivalità: Torino-Juventus è questo ed altro. Stasera si gioca il 147esimo derby della Mole per l’ennesimo capitolo di una storia infinita. Questo l’alfabeto della stracittadina.

A come Allegri. Contro i granata il tecnico della Juve ha perso una sola volta, nell’aprile del 2015 ed ora punta a proseguire un percorso quasi perfetto in campionato: su 15 gare, infatti, sono arrivate 14 vittorie e un pareggio (nessuna squadra nella storia dei cinque maggiori campionati europei ha fatto meglio a questo punto della stagione).

B come Bruno. Pasquale, detto ‘O Animale. Uno dei tanti doppi ex della sfida. Lui però si sente cuore granata e basta.

C come Causio. Il Barone ha fatto soffrire il Toro in tanti derby, e riuscì anche a bisticciare sul campo con Giagnoni, l’allenatore granata, in una stracittadina e nervosa. “Quel colbacco se lo metta… ” narrarono i cronisti. E poi la baruffa.

D come Dybala. Dopo il gol inutile in Champions, partendo dalla panchina, chiede spazio in campionato. Lui al Toro segnò anche due gol in un derby di coppa Italia (4-0 nel settembre del 2017)

E come Emoli. Otto stagioni in bianconero durante le quali è stato l’avversario che i giocatori del Toro non avrebbero mai voluto di fronte. Sivori diceva: “Togliete chiunque dalla formazione, ma non Flavio”.

F come Fusi. Fu mediano prima al Toro (4 anni) e poi alla Juve (2) ma nel cuore anche per lui restano i colori granata.

G come Gabetto. Cinque gol nel derby per la Juve, altrettanti per il Toro. Par condicio per il centravanti gentiluomo che vestì entrambe le maglie.

H come Hansen. Suoi negli anni torinesi sei campionati, due scudetti, 187 partite e 124 gol con la Juve. Doveva prenderlo il Toro nel ’48 ma i bianconeri arrivarono prima..

I come Izzo. Sarà lui con ogni probabilità a marcare Ronaldo. Eroe o vittima sacrificale?

L come Law.Il britannico granata visse a Torino una sola turbolenta stagione, il campionato ’61-62. Gli è bastato per lasciare il segno. Fra le tante battaglie, quella con Sivori. Un tunnel all’ argentino nel primo derby stava per scatenare una rissa.

M come Mandzukic. Dopo aver deciso il “derby d’Italia” contro l’Inter ora punta alla stracittadina torinese.

N come Nkoulou. Il difensore del Toro si è sbilanciato alla vigilia. Pagherà pegno o si porterà alla cassa?

O come Olivieri. Era portiere granata quando vinse il Mondiale ’38. A fine carriera, il cambio di sponda: due stagioni da allenatore per la Juve ai cui giocatori diceva, prima del derby: “Guardatevi da quei granata, hanno sette vite”.

P come Platini. Dieci derby, sette reti. Tutte da ricordare: di testa, di punizione, di destro e di sinistro.

R come Ronaldo. Non sarà come Real-Atletico a Madrid, ma è il suo primo derby italiano. Come lo vivrà? In carriera ha giocato col Manchester 11 derby contro il City: Vittorie: 7; Pareggi: 1; Sconfitte: 3; Gol: 4, Assist: 2 e col Real contro l’Atletico Partite: 31, Vittorie: 15, Pareggi: 8, Sconfitte: 8, Gol: 22, Assist: 8

S come Serena. Un derby con la maglia del Toro e due con la Juve. Un gol per i bianconeri (con lo stomaco su tiro di Cabrini) ma quello che si ricorda di più è quello granata: 2-1 al 90’ di testa su cross di Junior.

T come Torrisi. Un derby soolo ma storico: il 27 marzo ’83, in un secondo tempo thrilling, Dossena e Bonesso pareggiarono i conti con Paolo Rossi e Platini. Toccò a Torrisi l’acrobazia del 3-2.

U come Ussello. Una vita in granata. Ala, attaccante rapido, soprattutto gran maestro e per tanti anni del settore giovanile.

V come Vieri. Bobo, giramondo del gol, partì proprio dal Torino per girare mezzo mondo (Juve compresa).

Z come Zaza. Il bomber granata in carriera ha segnato due gol ai bianconeri, con cui ha giocato nella stagione 2015/16: un’annata, quella, chiusa con cinque reti (tra cui quella pesantissima nello scontro diretto per lo scudetto col Napoli) e 19 presenze in campionato.

SPORTEVAI | 15-12-2018 10:03

L'alfabeto del derby della Mole, da Allegri a Zaza Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...