Virgilio Sport

Lautaro, scoppia la polemica tra Spagna e Inter

L'amministratore delegato dell'Inter Giuseppe Marotta risponde alle indiscrezioni e ribadisce i termini di validità della clausola rescissoria dell'argentino.

11-06-2020 22:54

Il trasferimento in Spagna di Lautaro Martinez al termine dell’attuale, sofferta stagione calcistica viene considerato probabile dalle parti di Barcellona.

I catalani starebbero preparando un’offerta importante, ma tutto o quasi ruota attorno alla clausola rescissoria presente nel contratto del ‘Toro’ con l’Inter e valida dal 1° luglio.

Nella giornata di mercoledì il ‘Mundo Deportivo’ ha riportato l’indiscrezione secondo la quale l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta avrebbe cercato di mettere pressione al Barcellona indicando nel 7 luglio la data ultima per la validità della clausola, quando essa sarebbe in realtà il 15 luglio.

Il quotidiano spagnolo cita fonti interne al Barcellona e anche vicine all’entourage di Lautaro. “Lo stesso entourage è sicuro che il motivo sia strategico – si legge sul ‘Mundo’ – L’Inter vuole mettere pressione sul Barcellona, sfruttando i media, visto l’avvicinarsi della scadenza della clausola”.

Interpellato da Calciomercato.it, tuttavia, lo stesso amministratore delegato dell’Inter ha spento sul nascere queste voci: “La clausola rescissoria di Lautaro scade il 7 luglio”.

Clausola o meno, l’Inter non sembra voler trattare per meno di 90 milioni, rifiutando tutte le altre proposte comprendenti l’inserimento di contropartite tecniche compreso il giovane Junior Firpo, valutato 41 milioni cui il Barça ne avrebbe aggiunti 70 per una valutazione complessiva di Lautaro superiore ai 100 milioni.

“Nessun giocatore è di gradimento di Antonio Conte” sostiene il ‘Mundo’.

“Vogliamo rafforzare l’assetto della squadra – aveva detto Marotta nei giorni scorsi – All’interno del quale c’è una figura importante come Lautaro, un giovane molto interessante che sta diventando un campione grazie al lavoro di Conte, al supporto della società e a sé stesso. L’Inter non tende vendere, ma comprare: seguiremo questa linea. C’è una clausola che scade il 7 luglio, vedremo cosa vorrà fare il Barcellona: dopodiché ci troveremo con lui e affronteremo il discorso”.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...