,,
Virgilio Sport SPORT

L'autorete della paura: l'Italia cede in Svezia e trema

A Solna gli azzurri sconfitti 1-0 nell'andata del playoff per l'accesso al Mondiale: decide una deviazione di De Rossi, a San Siro servirà l'impresa.

Una deviazione fortuita di Daniele De Rossi spalanca all’Italia le porte del baratro. Gli azzurri perdono di misura alla “Friends Arena” di Solna nell’andata del playoff per l’accesso al Mondiale e ora per evitare il disastro dovranno vincere con due reti di scarto lunedì in un San Siro che sarà chiamato a trascinare una squadra sì sfortunata nell’azione del gol subito, di fatto un’autorete su tiro di Johansson al 61’, ma che prima e dopo ha evidenziato i soliti difetti: poche idee, giocatori fuori ruolo e difficoltà nel proporre gioco.

La carta vincente della Svezia è stata il ritmo: infernale quello imposto dai gialloblù nei primi 45’, abbastanza per schiacciare l’Italia nella propria trequarti, pur senza mai concludere pericolosamente verso la porta di Buffon. Di contro l’Italia un pericolo lo porta, con un colpo di testa fuori di Belotti, ma cade nella trappola del nervosismo creata dagli svedesi, sempre ai limiti del regolamento nel gioco duro. Gli azzurri partono meglio nella ripresa con un tiro pericoloso di Candreva, ma poi si spengono del tutto dopo lo svantaggio non andando oltre il palo di Darmian dalla distanza nonostante gli innesti di Eder e Insigne.

Italia-Svezia si è disputata, tra amichevoli e gare ufficiali, ben 24 volte. Di questi precedenti, 11 sono relativi ad incontri amichevoli.  Gli ultimi due precedenti ufficiali prima dell’andata del playoff sono tra i più famosi della storia recente della nostra Nazionale. Il 18 giugno 2004, infatti, l’Italia affrontò la Svezia nella fase a gironi di Euro 2004. Dopo il pari con la Danimarca, arriva la squadra di Zlatan Ibrahimovic. Proprio l’ex Juventus, Inter e Milan mise a segno uno splendido gol di tacco che rispose al vantaggio di Vieri. Dopodiché, gli scandinavi pareggiarono 2-2 con la Danimarca, eliminando, in base ai gol segnati negli scontri diretti, gli uomini di Trapattoni, a cui non bastò vincere 2-1 contro la Bulgaria.

La vendetta è arrivata il 17 giugno 2016, a quasi 12 anni dal match in Portogallo, l’Italia, ancora nella fase a gironi degli Europei, batté la Svezia 1-0. A decidere il match fu una rete di Eder, decisiva per il passaggio agli ottavi di finale.

SPORTAL.IT | 10-11-2017 23:10

L'autorete della paura: l'Italia cede in Svezia e trema Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...