,,
Virgilio Sport SPORT

Lazio, rimonta da scudetto: Inter ribaltata e secondo posto

A Conte non basta Young: i biancocelesti ribaltano la partita nel secondo tempo e si candidano per il tricolore

È la Lazio la prima candidata al ruolo di anti Juventus per la seconda parte del campionato. Questo il verdetto dell’attesissima sfida dell’Olimpico valida per la 24a giornata di Serie A. La squadra di Simone Inzaghi ha infatti piegato in rimonta l’Inter vincendo per 2-1 e staccando i nerazzurri in classifica: ora la Lazio è seconda da sola con 56 punti, uno in meno rispetto alla Juventus e due in più rispetto all’Inter.

Per la squadra di Conte si tratta di un ko molto pesante, per le modalità dello stesso e per le conseguenze pratiche: per i nerazzurri è solo la seconda sconfitta in campionato, la prima in trasferta. Solo la stessa Juventus era riuscita a piegare Lukaku e compagni in stagione, il tutto a due settimane dalla gara di ritorno contro i bianconeri.

Lazio in campo con Caicedo preferito a Correa, nell’Inter a sorpresa sta fuori Eriksen, oltre a Moses, ma torna Lautaro dopo le due giornate di squalifica. Partita poco spettacolare all’Olimpico, in particolare nel primo tempo, molto tattico con fasi alternate di possesso palla, ma poche vere occasioni. La prima capita alla Lazio con un gran tiro di Milinkovic in avvio respinto dal palo, poi al 20′ Strakosha si oppone ad un acuto di Lukaku, quindi bisogna aspettare il vantaggio improvviso dell’Inter al 44’ con Young che raccoglie una respinta incerta di Strakosha su tiro di Candreva.

La Lazio accusa il colpo, ma in positivo, cambiando letteralmente faccia alla partita nella ripresa. Al 3’ De Vrij, ex fischiatissimo dai tifosi della Lazio nel ricordo della sfida di un anno e mezzo fa giocata dopo aver già firmato per l’Inter, atterra in area Immobile che trova il pari su rigore, mentre al 20’ la gara è risolta dallo stesso Milinkovic che risolve una mischia in area dopo un corner con un destro chirurgico sul secondo palo dopo un’uscita a vuoto di Padelli.

Conte manda in campo Moses, Eriksen e Sanchez, ma l’Inter attacca con generosità e poco ordine, non riuscendo mai a rendersi pericolosa eccetto un gol annullato per fuorigioco a Martinez. Al 95’ l’Olimpico esplode e inizia a sognare.

SPORTAL.IT | 16-02-2020 22:55

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...