,,
Virgilio Sport SPORT

Le Iene fregano Balotelli, scherzo virale

L'attaccante del Nizza ci è cascato in pieno: "Avete veramente rischiato di brutto...".

Sta facendo il giro del web lo scherzo (decisamente riuscito) organizzato dalle Iene ai danni di Mario Balotelli.

Decisiva è stata la complicità del fratello Enock, che ha finto di essere rimasto coinvolto in un traffico di diamanti e ha chiamato in soccorso proprio SuperMario, che si è precipitato immediatamente da lui.

L’attaccante del Nizza, in compagnia del fratello e del suo migliore amico, ha incontrato il finto trafficante di diamanti, che dopo aver proposto un affare è riuscito a fuggire con l’auto nuova di Balotelli, che ha iniziato un disperato inseguimento.

All’ex milanista è stato svelato che si trattata solo di uno scherzo quando stava per aggredire fisicamente l’attore.

“Avete veramente rischiato di brutto…”, ha commentato, prima di rivolgersi al fratello: “Sai che cosa ti succederà ora…”.

Intanto l’ex magazziniere del Manchester City, Lee Chapman, ha svelato alcuni aneddoti del suo periodo inglese: “Quando è stato espulso contro l’Arsenal ha lanciato una scarpa che ha rotto la tv che era nello spogliatoio. Ma era brillante, non era affatto stupido, ed era anche molto generoso: se si trovava in una pompa di benzina, pagava il carburante a tutti quelli che erano lì o dare un sacco di soldi a un senzatetto”.

I problemi dell’attaccante bresciano con la polizia: “Si chiedeva perché la sua macchina fosse stata fermata dalla polizia 27 volte: era verniciata con una tinta mimetica e la parcheggiava in divieto di sosta ogni giorno fuori dal ristorante San Carlo nel centro di Manchester. Poi, quando ho aprii l’armadietto dopo che se ne è andò, cadde una montagna di carte: erano tutte le multe che aveva preso!”.

Meno divertenti invece gli aneddoti sul tecnico di quel periodo, Roberto Mancini, descritto come “troppo conflittuale e irrazionale. Ha avuto problemi con Hart, Lescott, Nasri, Dzeko, Kompany, Tevez… Quando è arrivato Pellegrini era l’opposto, molto più amichevole. Con Mancini abbiamo vinto Premier ed FA Cup e per alcuni tifosi è possibile che sia una leggenda. Ma era troppo litigioso”.

Lo scontro con Tevez: “Non era vero che Tevez si rifiutò di entrare a Monaco: non volle riscaldarsi perché lo aveva già fatto. Mancini disse che non avrebbe più giocato, ma dopo 4 mesi tornò”.

L’Apache e il Mancio una volta quasi vennero alle mani nello spogliatoio: “Tevez l’avrebbe ucciso”, ha dichiarato Chapman, sorridendo.

SPORTAL.IT | 04-12-2017 09:00

Le Iene fregano Balotelli, scherzo virale Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...