,,
Virgilio Sport SPORT

Lettera aperta di Serafini a Maldini: Perduti senza di te

L’appello accorato alla bandiera del Milan

Da 70 anni si scrive Maldini e si legge Milan. Prima Cesare, da giocatore e allenatore, poi Paolo – da giocatore, capitano e bandiera prima e da dirigente poi – e domani, chissà, i suoi figli. Il filo conduttore rossonero è la garanzia di serietà e successi. Ecco perché Luca Serafini, esperto da sempre del mondo Milan, ha voluto scrivere una lettera aperta all’ex terzino per spronarlo ad accettare l’offerta fattagli da Elliot e Gazidis. Il posto da direttore tecnico. Dopo gli addii di Leonardo e Gattuso l’unica continuità con la precedente gestione sarebbe proprio Maldini, che però si è riservato di accettare.

LA LETTERA – Serafini affida a Milannews le sue parole, facendo capire chiaramente che la presenza di Maldini è la vera garanzia di una strategia credibile per riportare il club in alto. Non è un mistero che anche i cinesi avevano contattato l’ex capitano ma quella volta arrivò un no secco. Il motivo? La mancanza di un piano serio. Ecco perché un altro no sarebbe una mazzata per tutto l’universo rossonero. Ed ecco perché Serafini si appella a Maldini. Pur comprendendone le difficoltà dopo il tritacarne che in questi anni ha disintegrato amici e icone (Leonardo, Seedorf, Inzaghi, Brocchi, Filippo Galli, ora Gattuso e anche Fiori) e le responsabilità.

L’APPELLO – La lettera si chiude con la speranza: “Resti tu, spero. Lo spero col cuore. Rispetto molto la tua riflessione di questi giorni: il Fondo Elliott è solido e potente, ma è necessario che approvi e condivida la tua idea di calcio e del Milan, perché loro ne hanno qualcuna diversa. È una condizione inderogabile”. Serafini si rivolge anche ai proprietiari e aggunge: “Devono rispettarti e assecondarti… Ce la farai, perché non ti lasceremo solo. Ma se rinunciassi alla proposta mi sentirei perduto come molti dei tifosi, che non avrebbero più riferimenti”.

SPORTEVAI | 31-05-2019 08:57

Lettera aperta di Serafini a Maldini: Perduti senza di te Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...