Virgilio Sport

L'Inter delude, frecciate di Fabio Capello ad Antonio Conte

Capello non risparmia critiche a Conte, soprattutto per il ruolo di Eriksen.

28-10-2020 11:51

L’Inter delude in Champions League, ed Antonio Conte finisce sotto il fuoco incrociato di addetti ai lavori e tifosi dopo il secondo pareggio consecutivo nella massima competizione europea. Il pareggio di Kiev è unanimemente considerato dal mondo nerazzurro come un’occasione sprecata per migliorare la classifica del girone, in vista della doppia sfida con il Real Madrid.

I nerazzurri hanno fatto la partita ma non sono mai riusciti a dare la svolta al match, soprattutto nella ripresa, quando, occasione di Lautaro Martinez a parte, la squadra non è più riuscita a rendersi pericolosa. Il mister leccese è stato criticato per i cambi tardivi e poco determinanti, e per essere rimasto fedele al suo 3-5-2 senza mai portare modifiche in corso d’opera per aumentare il peso offensivo.

Dopo la partita, ai microfoni di Sky l’ex tecnico Fabio Capello non ha lesinato critiche nei confronti di Conte: “Conte doveva dare più qualità alla squadra, soprattutto nei due centrocampisti”.

Don Fabio è rimasto soprattutto perplesso per il ruolo dato ad Eriksen: “L’Inter ha sbagliato perché non ha superato le linee difensive dello Shakhtar, non ho visto precisione nei lanci a scavalcare la difesa. Per me era la partita di Eriksen, ho sentito la mancanza di uno abile col pallone fra i piedi”.

“A dieci minuti dalla fine Conte ha messo Eriksen, ma in una posizione in cui rendeva ancora meno rispetto al solito, giocando in una zona già intasata. Secondo me doveva piazzarsi più indietro proprio per giocare i palloni in profondità. Eriksen alla Pirlo? Sì, certo. Serviva quello, perché gli attaccanti si muovevano in profondità ma il pallone non arrivava”.

L'Inter delude, frecciate di Fabio Capello ad Antonio Conte Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...