,,
Virgilio Sport SPORT

L'Italia trema in Armenia, ma poi dilaga: pass Europeo vicino

A Erevan la squadra di Mancini va subito sotto, ma rimonta e vince 3-1 restando a punteggio pieno nel girone di qualificazione.

In svantaggio per la seconda volta consecutiva, come era accaduto nell’ultimo impegno della scorsa stagione contro la Bosnia. L’Italia resta a punteggio pieno nel percorso di qualificazione verso Euro 2020 grazie alla quinta vittoria su cinque partite.

Il 3-1 in casa dell’Armenia è stato più sofferto del previsto, anche se alla vigilia il ct Mancini aveva messo in guardia dai pericoli di una partita contro una squadra in salute, pensando alla condizione non perfetta degli Azzurri.

Le sofferenze, con svantaggio annesso, sono durate meno di un tempo, poi è emerso il gap tecnico. Brillanti le prestazioni di Emerson Palmieri, Bernardeschi e Belotti, pesa il giallo per Verratti che, diffidato, salterà la partita di domenica in Finlandia che, se vinta, avvicinerebbe sensibilmente la qualificazione all’Europeo.

Mancini contraddice Conte, preferendo nella formazione iniziale Barella a Sensi, al contrario di quanto scelto nelle prime due giornate dal tecnico dell’Inter. L’inizio della partita per l’Italia è però sofferto, perché l’Armenia inizia a cento all’ora impostando un pressing alto che manda fuori giri gli Azzurri. Così al 12’ il “Vazgen Sargsyan” di Erevan scatta in piedi per lo storico vantaggio dei padroni di casa al termine di una ripartenza rapidissima: proprio Barella perde palla a centrocampo, Barseghyan vede nello spazio Karapetyan che insacca in diagonale.

L’Italia però reagisce e prende subito in mano le redini dell’incontro, magari sbagliando qualcosa nell’impostazione, ma sfruttando bene gli esterni, sia offensivi, con Bernardeschi vicino al gol, sia difensivi. Emerson Palmieri in particolare è scatenato e proprio dal suo piede al 27’ verrà l’assist per il pareggio, firmato da Belotti che ha gioco facile a spingere in rete solo sul secondo palo.

L’Armenia esce progressivamente dal campo e l’Italia sfiora più volte il gol del sorpasso prima dell’intervallo con Bernardeschi (traversa) e con Belotti, che sfiora il palo dopo essere andato ancora in rete, ma da fuorigioco. Allo scadere la severa seconda ammonizione rimediata da Karapetyan (braccio alto in contrasto con Bonucci) manda al riposo l’Italia con più serenità. Per ribaltare l’incontro ci sarà però bisogno di due innesti, Pellegrini e Sensi per Chiesa e Barella: al 31’ il romanista insacca di testa su cross di Bonucci, due minuti dopo un tiro di Belotti dall’interno dell’area carambola sulla schiena del portiere Airapetyan e i conti si chiudono.

SPORTAL.IT | 05-09-2019 19:59

L'Italia trema in Armenia, ma poi dilaga: pass Europeo vicino Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...