Virgilio Sport

Longhi: “Ecco la squadra che auguro alla Juve nei quarti”

Il giornalista parla dei possibili avversari dei bianconeri in Champions

14-03-2019 10:05

Longhi: “Ecco la squadra che auguro alla Juve nei quarti”

Dopo aver liquidato l’Atletico Madrid, la Juventus attende di conoscere il nome dell’avversario dei quarti di finale di Champions League nel sorteggio in programma domani a Nyon. Sull’argomento s’è pronunciato Bruno Longhi, che a Radio Sportiva è andato controcorrente rispetto a quanto si augurano molti dei tifosi bianconeri. Dopo aver indicato Manchester City e Barcellona come le principali favorite, insieme naturalmente alla Juventus, il giornalista ha detto che: “tutti si augurano il Porto, io invece per il bene della Juventus mi auguro che possa affrontare nei quarti di finale il Manchester United, che è già stato messo in difficoltà dai bianconeri nel girone e ha passato il turno per i demeriti del Psg”. 

IL VALORE DEI RED DEVILS. Una tesi condivisibile, nel doppio confronto con il Paris Saint Germain i Red Devils hanno meritato nettamente di perdere all’Old Trafford, quando furono sconfitti per 2-0, mentre nella vittoria per 3-1 a Parigi l’hanno spuntata grazie a due topiche della difesa transalpina (di Kehrer in occasione dell’1-0 e di Buffon sul 2-1), trovando poi la terza rete solo per rigore assegnato su fallo di mano piuttosto casuale. Inoltre, nei due confronti della fase a gironi la Juventus è apparsa nettamente superiore, imponendosi per 1-0 a Manchester – dove però avrebbe anche potuto dilagare – e perdendo 2-1 a Torino una gara incredibile, dominata per 80’ e poi scivolata via nel finale. 

IPOTESI PORTO. Per Longhi, insomma, lo United è molto meno temibile del Porto, team che ha eliminato la Roma e che, pur partendo da una base tecnica inferiore ai Red Devils, sembra più preparato sul piano del gioco di squadra. Inoltre, in Champions League i lusitani hanno perso una sola gara – all’Olimpico contro i giallorossi – e sono ancora imbattuti al Do Dragao. “Il Porto – ha spiegato Longhi – per me è una squadra ostica dal punto di vista tattico, mentre Barcellona e Manchester City sono squadre che se si esprimono al 100% difficilmente di fanno vedere la palla”. Per Longhi, infine, nel cammino della Juventus potrà incidere ancora molto Paulo Dybala, il cui utilizzo a gara in corso rappresenta un’arma fondamentale per i bianconeri. “La rosa della Juventus è ampia e di grande qualità – ha aggiunto Longhi . Poi ci sono partite in cui decidi di non sfondare centralmente e allora Allegri ha preferito i giocatori di fascia. Avere una risorsa come lui vuol dire avere una forza devastante a disposizione: stiamo parlando di un fuoriclasse”.  

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...