,,
Virgilio Sport SPORT

Lucca Comics: Bobbi e Alesi, guest star al Samsung eSport Palace

Al Lucca Comics, le guest star Matteo Bobbi e Jean Alesi hanno presentato la Jean Alesi eSports Academy, un’accademica volta a formare i nuovi talenti

Il mondo degli eSport fa sempre più proseliti all’interno delle discipline sportive tradizionali. Se ne sono accorti in tanti anche al Lucca Comics & Games, dove ha partecipato un ex asso dei motori come Jean Alesi. L’ex pilota Ferrari ha difatti presentato la sua Jean Alesi eSports Academy insieme a Matteo Bobbi, ex collaudatore Minardi, guida di Gran Turismo e commentatore per Sky.

Durante la kermesse toscana, i due si sono resi protagonisti di un piccolo giro nel famoso Assetto Corsa al Samsung eSport Palace, prima di spostarsi al Teatro Giglio per un incontro con la stampa personalizzata per parlare della loro nuova avventura: un’accademia che mira a scoprire e a formare i nuovi talenti che si muovono nel sempre più vasto panorama del gaming mondiale, tramite una doppia opera di scouting e incubatore.

Lucca Comics: la Jean Alesi eSports Academy coniuga realtà e racing digitale

Ho avuto due vite – ha raccontato Alesi una con le tecnologie del passato, mentre la seconda è cominciata con gli smartphone e le tecnologie attuali”. È qui che entra la eSports Academy, con i due piloti che sono i primi insegnanti dei giovani racer virtuali. D’altronde il mondo delle gare automobilistiche è quello che più di tutti gli altri si è aperto al digitale. E dove le differenze tra simulazione e realtà sono ormai minime.

I simulatori di guida – ha difatti ricordato l’ex ferrarista francese – sono ormai da anni una componente fondamentale nella carriera di un pilota ‘vero’. Permettono di condurre un auto fino a limiti che sarebbero fin troppo pericolosi nella vita reale. Credo che tutti possono correre in pista, ma per diventare campioni serve talento e nel simulatore questo emerge ancora di più”.

Per ora, l’accademia sta svolgendo ancora una fase di scouting, organizzando eventi volti a individuare nuovi talenti. L’obiettivo è quello di creare una squadra competitiva, in grado di farsi strada nei tornei eSportivi di tutto il mondo. “Attualmente nel team ci sono tre piloti – ha precisato Matteo Bobbi – Ci stanno dando grandi risultati, oltre ad una serie di partnership sempre più prestigiose. Li chiamo piloti perché questo era un gioco negli anni ‘90 ma non ai giorni nostri”.

HF4 | 07-11-2018 15:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...