,,
Virgilio Sport SPORT

Mancini non si accontenta: ecco da chi vorrebbe di più

Le parole del ct alla vigilia della sfida contro la Bosnia.

Roberto Mancini è soddisfatto dopo la buona figura fatta dalla sua Nazionale contro la Grecia, ma ora mette già nel mirino la Bosnia che sarà affrontata martedì sera a Torino, nel vero e proprio scontro al vertice del Gruppo J di qualificazione a Euro 2020. E il ct in conferenza stampa ha spronato i suoi attaccanti, dopo che ad Atene la sfida è stata decisa dalle reti di Barella, Insigne e Bonucci.

"Un po' i gol degli attaccanti ci mancano, ma prima o poi arriveranno – ha dichiarato il commissario tecnico degli Azzurri -. Prima di tutto io sono contento se giochiamo bene, perché quando lo facciamo poi siamo positivi in attacco e facciamo gol. Chi fa gol non importa, ma certamente avere gli attaccanti a secco è un po' anormale. In una squadra i gol dei centravanti diventano decisivi nelle partite importanti. E Belotti ha fatto un grande lavoro ad Atene, è stato suo anche l'assist. Sono bravi giocatori, a un certo punto segneranno anche loro".

Detto questo, in campo non dovrebbero esserci troppe novità rispetto alla positiva partita contro la Grecia. "Sicuramente qualche cambio ci sarà, ma non moltissimi – ha garantito Mancini -. Dipenderà anche dalle condizioni fisiche dei giocatori e da chi starà meglio. Questo è il momento più difficile per un allenatore, perché bisogna prendere decisioni che sicuramente lasceranno qualcuno scontento. Questi ragazzi sono tutti bravi, ma con due partite così ravvicinate vanno considerate anche le condizioni fisiche. E non sarà semplice, considerata la qualità di tutti".

Mancini si è quindi soffermato su due colleghi, che dopo le esperienze all'estero sono tornati (uno ufficialmente, l'altro ancora no) in serie A, Antonio Conte e Maurizio Sarri. "A livello tattico forse gli allenatori italiani sono i più bravi di tutti, merito del lavoro che viene fatto a Coverciano. In ogni caso se tutti gli italiani saranno in Italia sarà ancora meglio sia per le squadre di club che per la Nazionale. Detto questo, il fatto che i tecnici nostrani vengano chiamati all'estero è un segnale molto positivo": parola di ct.

SPORTAL.IT | 10-06-2019 20:49

Mancini non si accontenta: ecco da chi vorrebbe di più Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...