SPORT
  1. Home
  2. CALCIO

Mancini, record negativo e sfogo nel dopo gara

Il ct azzurro è uno dei ct che è partito peggio nella storia della Nazionale.

Il digiuno della Nazionale italiana continua. L’ultima Italia a secco di successi per cinque gare consecutive è quella di Cesare Prandelli (giugno 2014). Gli Azzurri inoltre se non vinceranno domenica contro la Polonia “festeggeranno” un anno senza vittorie in partite ufficiali. E per Roberto Mancini arriva un ulteriore record negativo: è il primo commissario tecnico a non vincere almeno due delle prime sei partite della sua gestione da Fulvio Bernardini, ct azzurro di oltre 40 anni fa.

Il tecnico jesino è ben conscio della situazione e ai microfoni della Rai cerca di scuotere i suoi in dichiarazioni forti: “Mi sono stancato di non vincere, e come me pure i ragazzi. Le cose hanno iniziato ad andare male qualche mese fa, ma questa era un’amichevole, quindi speriamo che da domenica la situazione cambi. La squadra è andata bene per 55 minuti, poi per cercare di fare gol si è allungata. Bisogna essere più cattivi, più cinici, perché quando hai le occasioni da gol, devi segnare.Invece abbiamo fatto una fatica enorme per andare in vantaggio, mentre l’Ucraina alla seconda occasione è riuscita a pareggiare. In questo senso, è stata colpa nostra”.

La prestazione di Barella è una delle note positive: “Ha fatto un’ottima partita, ma tutto il centrocampo mi è piaciuto. Per 60’ siamo stati bravi. Però, quando abbiamo fatto tre o quattro cambi è diventato più difficile. Barella er essere stato al debutto, e così giovane, ha fatto un’ottima partita, può crescere molto. Peccato, però, perché la vittoria aiuta e dà morale, visto che qualche difficoltà negli ultimi tempi l’abbiamo avuta. Pensiamo positivo”.

Il tridente senza gol: “I tre davanti si muovono molto, sono stati bravi, ma questo lo può fare anche un centravanti classico, se si muove… Loro, che giocavano così per la prima volta, sono andati veramente bene. I fischi alla fine? Normali, un tifoso quando non vince è rammaricato come lo siamo noi, se avessimo vinto saremmo usciti fra gli applausi. Ci dispiace di non aver fatto felici i genovesi sino in fondo”.

L’assenza di Balotelli: “Non è il caso di parlare degli assenti. Io penso che Chiesa debba ancora acquisire una certa voglia del gol, e la stessa cosa vale per Insigne e Bernardeschi. Però, ripeto, se c’è un centravanti che fa i gol, io lo metto”.

SPORTAL.IT | 11-10-2018 08:20

Mancini, record negativo e sfogo nel dopo gara Fonte: Getty Images

TAG:

SPORT TREND