Virgilio Sport

Marelli fa chiarezza sui rigori di Lione-Juventus

La direzione di Gil Manzano ai raggi X

27-02-2020 11:10

Marelli fa chiarezza sui rigori di Lione-Juventus Fonte: 123RF

Per Sarri in Italia avrebbero fischiato due rigori a favore della Juventus nella gara di Champions di ieri a Lione, parole che sono state fortemente criticate un po’ in tutti gli ambienti e giudicate quantomeno fuori luogo, ma come ha arbitrato davvero Gil Manzano? Arriva dunque il consueto parere di Luca Marelli.

L’OPIONIONE – L’ex arbitro comasco, sul suo blog, sottolinea che Sarri ha evidenziato un problema non di poco conto e cioè la tendenza di fischiare troppo in area di rigore, soprattutto per quanto concerne i “rigorini per contattini”.

GLI EPISODI – Poi si passa ad analizzare gli episodi contestati, partendo dalle proteste del Lione per un presunto fallo di mano di Cuadrado in area di rigore al 38′. Marelli scrive che Gil Manzano è ben posizionato ma, dalla sua prospettiva, difficilmente può aver giudicato nel miglior modo possibile una deviazione di braccio che avviene dalla parte parzialmente coperta dal corpo di Cuadrado stesso: “il pallone arriva a Cuadrado libero e senza alcuna pressione di avversari. Una volta toccato il pallone con la coscia sinistra e col torace, il pallone stesso schizza sul braccio che, per la verità, è parecchio largo al momento del controllo e, soprattutto, tende ad allargarsi.Se l’arbitro avesse fischiato il calcio di rigore, non ne sarei stato stupito”.

RONALDO – Poi ecco il contatto in area di rigore tra Denayer e Ronaldo all’83’: “in Europa questi contattini non vengono nemmeno presi in considerazione. La realtà è che in Italia siamo troppo abituati a veder assegnati rigori per contatti infinitesimali e non a caso se ne fischiano il doppio rispetto ad altri campionati. Ma sorvolare su questi episodi è normalissimo in campo europeo perché non sono considerati minimamente. Inutile anche invocare il VAR: è un contatto di entità minima sul quale solo l’arbitro può esprimere un giudizio.

IL RIGORE – Infine sull’altra protesta della Juventus per un contatto tra Guimaraes e Dybala, Marelli dice: “questo è secondo il mio parere un rigore chiaro. E’ senz’altro vero che Dybala ha accentuato la caduta (come tutti gli attaccanti di tutte le squadre) ma la trattenuta di Guimaraes è tanto ingenua quanto evidente.

AVEVA RAGIONE – Insomma, chiude Marelli, Sarri aveva ragione: “c’erano due rigori ieri sera.
Uno per parte”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...