,,
Virgilio Sport SPORT

Mercato, Milan alle strette: l'ultimatum del 'cavallo di ritorno'

"Non c'è tempo" scrive Tiemoué Bakayoko su Instagram. Intanto si lavora per portare a Milano Milenkovic o Ajer.

Fresco di vittorioso debutto stagionale in Europa, il Milan si prepara ad affrontare la prima di campionato (lunedì sera contro il Bologna) consapevole dei propri mezzi ma con un occhio fisso sul calciomercato. In questo senso gli obiettivi sono due: riportare in rossonero Tiemoué Bakayoko e arricchire la rosa con un nuovo difensore centrale.

Per quel che riguarda Bakayoko, gli addetti ai lavori sono rimasti spiazzati dall’ultimo messaggio social del centrocampista, che suona come un ultimatum: “No time”, non c’è tempo, ha scritto su Instagram. Praticamente un invito a prendere rapidamente una decisione, visto che il 5 ottobre (data di chiusura del mercato ‘estivo’) si avvicina rapidamente.

Discorso a parte, invece, merita la situazione in difesa. Gli infortuni di Romagnoli e Musacchio hanno rivelato nella prestagione una coperta abbastanza corta ed è per questo che il tecnico Stefano Pioli ha chiesto rinforzi nel reparto arretrato per poter competere sul doppio fronte e non correre rischi soprattutto nell’avventura europea.

I nomi, in questo senso, sono due: Nikola Milenkovic, centrale della Fiorentina, e Kristoffer Ajer, gigante del Celtic. Secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, la trattativa per il difensore viola è quella più difficile: Rocco Commisso, patron del club gigliato, chiede non meno di 40 milioni da versare subito, mentre il Milan pensa a una soluzione per ammortizzare la cifra, come un prestito oneroso con diritto di riscatto.

Per il norvegese in forza al club campione di Scozia, invece, la strada potrebbe essere più semplice: con il Celtic eliminato dalla corsa ai gironi di Champions League, le pretese economiche possono abbassarsi e i rossoneri potrebbero chiudere la trattativa per una cifra assai inferiore a quella da investire per Milenkovic.

Se i rossoneri vogliono completare gli obiettivi, però, devono seguire una strada obbligata: bisogna andare avanti in Europa senza sottovalutare né il Bodo/Glimt, avversario nel terzo turno preliminare, né la vincente di Rio Ave-Besiktas, possibile ultimo ostacolo prima di un accesso alla fase a gironi di Europa League che garantirebbe un guadagno di circa 15 milioni di euro.

OMNISPORT | 20-09-2020 11:04

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...