,,
Virgilio Sport SPORT

Mihajlovic, il Bologna chiede un premio per il suo allenatore

Marco Di Vaio racconta come il tecnico serbo sta vivendo la malattia: "Ciò che Sinisa fa quotidianamente lo rende speciale".

Ritrovato il primo posto grazie alla vittoria sull’Inter, per la Juventus il campionato riprenderà dopo la sosta con l’impegno casalingo contro il Bologna. A Torino, per la seconda volta in trasferta dopo la gara del debutto a Verona, è prevista anche la presenza di Sinisa Mihajlovic, alle prese con la nota battaglia contro la leucemia.

Molto però dipenderà dalle condizioni meteo: se infatti Sinisa raggiungerà Torino a bordo di un’auto privata con autista, per sabato sera si prevede pioggia, circostanza che sconsiglierebbe a Mihajlovic di sedersi in panchina, ma l’allenatore sembra determinato.

Intanto, intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’, il capo scouting del Bologna, Marco Di Vaio, ha esaltato la tempra di Mihajlovic, che non fa mai mancare il proprio sostegno alla squadra durante la settimana nonostante le cure e l’inevitabile debilitazione dovuta alla malattia. Secondo Di Vaio Mihajlovic meriterebbe un premio ad honorem: “Per tutto quello che ha fatto e sta facendo, per l’impatto e l’impronta che ha avuto e dato in quei cinque mesi di un campionato fa e per come sta vivendo il presente, Sinisa Mihajlovic meriterebbe subito la Panchina d’oro”.

Il dirigente del Bologna ha poi raccontato ciò che le telecamere non mostrano durante la settimana: “Le volte in cui è venuto alla partita l’hanno visto tutti, ma è il quotidiano che lo rende ancor più forte, speciale, dalla comunicazione data al fatto di non nascondersi mai. Anche quando ha 40 di febbre, anche quando la spossatezza potrebbe vincerlo, lui è con noi. Sempre. Non salta una riunione con lo staff, una seduta video, un allenamento. Chiama i giocatori e li motiva. Sta dando un messaggio di grande speranza a tutte le persone che vivono un problema come il suo o simile”.

Di Vaio ha poi parlato anche di mercato, in particolare dell’attacco, dove a gennaio potrebbe arrivare l’argentino Nicolas Dominguez, già acquistato, magari al posto di Mattia Destro, che andrà a scadenza a giugno: “Con Mattia parlo spesso. Quest’anno ha iniziato in maniera propositiva, ci sembra diverso, si sta giocando tanto, sa che è un anno diverso. Perché il futuro dipende solo da lui e nessun altro. Dominguez a gennaio? Se continua così, e sono andato a vederlo domenica scorsa, all’80% penso di sì, stante il fatto che decideranno il mister e Bigon anche in base agli equilibri della squadra”.

SPORTAL.IT | 17-10-2019 17:31

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...