Virgilio Sport

Milan, ai dettagli uno scambio con una big della A. E arriva un portiere

Rossoneri sempre attivi sul mercato e alle prese con cessioni inattese.

09-01-2020 19:18

Milan, ai dettagli uno scambio con una big della A. E arriva un portiere Fonte: 123RF

Che il mercato invernale del Milan non si sarebbe fermato al ritorno di Zlatan Ibrahimovic era cosa nota, fatto sta che le cessioni continuano a far parlare più degli acquisti. L’organico di Pioli necessita ancora di un difensore e di un centrocampista, ma prima la triade Boban-Maldini-Massara ha la necessità di cedere i giocatori in esubero.

Da Rodriguez a Borini, passando per il nome più illustre, Krzysztof Piatek, e chi, come Reina, ha deciso di accettare una proposta inattesa, la rosa a fine gennaio rischia di essere rivoluzionata. Il prossimo a partire in ordine di tempo sarà Mattia Caldara, la cui esperienza al Milan rischia di concludersi amaramente proprio come quella alla Juventus.

Il difensore bergamasco sta infatti per tornare all’Atalanta, con la formula del prestito gratuito di 18 mesi con diritto di riscatto fissato a 15 milioni. Arrivato al Milan nell’estate 2018 nell’operazione che riportò alla Juventus Leonardo Bonucci, e che vide il passaggio in rossonero anche di Gonzalo Higuain, Caldara, che l’inverno precedente era stato acquistato dalla Juve, ma non ha mai giocato una partita ufficiale con i bianconeri.

Appena due, nessuna delle quali in campionato, quelle disputate con il Milan a causa di un doppio, grave infortunio al ginocchio che ha fatto perdere quota ad uno dei centrali più quotati del panorama italiano. Ora il ritorno alla base per ripartire in un’operazione che potrebbe portare al Milan Simon Kjaer, a propria volta esubero all’Atalanta.

Quanto al portiere, con Reina verso l’Aston Villa il Milan deve decidere se promuovere Antonio Donnarumma come secondo del fratello Gianluigi, ma l’intenzione del club non è quella di restare con due soli estremi difensori. Si valuta quindi l’opzione legato all’esperto Emiliano Viviano, che accetterebbe il ruolo di secondo: classe ’84 il portiere fiorentino si era svincolato a settembre dallo Sporting Lisbona, dove era tornato dopo l’esperienza alla Spal nella seconda parte della scorsa stagione.

Per regolamento Viviano ha dovuto aspettare il 2020 per cercare un nuovo club e l’occasione sembra essersi presentata.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...