,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, ecco con chi non puoi prendertela

Anche la moviola del match di Torino condanna i rossoneri 

Sono tanti gli episodi da moviola di Torino-Milan, gara che rischia seriamente di compromettere le chance di qualificazione dei rossoneri. Una partita giocata male dalla squadra di Rino Gattuso, ma che è stata influenzata anche dalle decisioni dell’arbitro Marco Guida. Su tutte, la concessione del rigore che ha sbloccato l’incontro, per un contatto in area tra Kessie e Izzo. Un episodio chiave, ma sul quale l’arbitro della sezione di Torre Annunziata sembra prendere la scelta giusta, anche grazie all’aiuto del Var. 

IL RIGORE. Kessie, infatti, appoggia le mani sulla schiena di Izzo, dando una spinta che viene sicuramente accentuata dal difensore granata, ma che comunque c’è. Giusto il rigore, dunque, che Belotti trasforma. E anche le proteste per un presunto fallo dello stesso Izzo ai danni di Cahlanoglou pochi attimi prima del contatto in area rossonera sembrano ingiustificate: il difensore si inserisce tra il milanista e il pallone, rubandolo senza commettere fallo. Cinque minuti prima, tra l’altro, Guida avrebbe potuto fischiare un altro rigore in favore del Toro, per una “cintura” di Musacchio ai danni di Belotti, ma lascia correre, sbagliando. 

SUSO GRAZIATO. E a completare il tris di errori in favore dei rossoneri c’è anche il mancato secondo giallo a Suso, per un fatto tattico ai danni di Izzo, al minuto 52. Mazzarri nell’occasione protesta e viene mandato negli spogliatoi da Guida, che si dimostrerà poi inflessibile con l’ironico applauso che Romagnoli gli rivolge all’81’ dopo un fallo a centrocampo di Rodriguez su Belotti. Anche in tal caso – come nell’occasione del rigore – il direttore di gara si dimostra fiscale, ma a termine di regolamento la sua decisione non è errata.

SPORTEVAI | 29-04-2019 09:10

Milan, ecco con chi non puoi prendertela

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...