,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, Gazidis risponde ai contestatori: "Il club rischiava davvero grosso"

L'amministratore delegato del club rossonero si rivolge ai tifosi rossoneri, insoddisfatti dai risultati ottenuti fino ad ora.

“Abbiamo ereditato un Milan a rischio insolvenza, che poteva dire finire in Serie D, stiamo lavorando tutti i giorni con tutto il cuore”. Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan dall’insediamento della proprietà guidata dalla Elliott Management Corporation, non ha usato giri di parole, nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico Stefano Pioli, per rispondere alle critiche dei tifosi nei confronti dell’attuale situazione dei rossoneri.

Il dirigente sudafricano, che oltre al ruolo di amministratore delegato ricopre anche quello di direttore generale, ha poi aggiunto: “Vorrei convincere stampa e tifosi che abbiamo una grande visione per questo club. In estate siamo stati stati sesti in Europa per le spese sul mercato, abbiamo migliorato la rosa. Nonostante un inizio difficile siamo comunque a sei punti dalla Champions“.

Nonostante ciò, l’inizio di campionato del Milan è stato a dir poco deficitario: la vittoria in trasferta contro il Genoa, infatti, è arrivata dopo tre sconfitte consecutive, e non è servita a salvare l’ormai ex allenatore Marco Giampaolo: “Voglio prima di tutto ringraziare Giampaolo e il suo staff, gli auguriamo il meglio – ha dichiarato a tal proposito Gazidis -. Non è stata una decisione presa facilmente. L’abbiamo condivisa, mettendo la squadra davanti a tutto il resto. Capiamo la frustrazione dei nostri tifosi, stiamo facendo un percorso non facile”.

Parlando invece di Pioli, la cui ultima esperienza risale alla Fiorentina 2018/19 (chiusa con le dimissioni ad aprile), l’ad rossonero ha dichiarato: “Abbiamo preso questa decisione perché c’è ancora tempo per riprendere il timone. Abbiamo preso un allenatore di esperienza, che sono sicuro potrà sviluppare i nostri giocatori. Non vediamo l’ora di iniziare questo viaggio insieme, crediamo di avere una buona squadra e sono sicuro che potremo far bene”.

Gazidis ha poi chiuso parlando del futuro del Milan al di là del punto di vista prettamente tecnico: “Stiamo investendo 1,2 miliardi per il nuovo stadio, il nostro compito è rifondare il club con nuovi giocatori e riportarlo dove merita”.

Lo stesso Pioli, in sede di conferenza stampa, aveva risposto ai tifosi rossoneri che contestavano la sua scelta, soprattutto attraverso le piattaforme social: “Non uso i social, preferisco le persone che ti guardano negli occhi. Io tifoso dell’Inter? Il passato è passato, ora sono adulto, pelato e con la barba. Voglio essere giudicato per il mio lavoro, non per quello che sono stato da bambino”.

Il primo impegno del Milan con il nuovo allenatore è previsto per il fine settimana successivo alla pausa dedicata alle nazionali: a testare le ambizioni del rinnovato club rossonero sarà il Lecce, a San Siro, il prossimo 20 ottobre.

SPORTAL.IT | 09-10-2019 16:02

Milan, Gazidis risponde ai contestatori: "Il club rischiava davvero grosso" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...