Virgilio Sport

Milan, Hernandez: "Voglio diventare il numero uno"

L’esterno del Milan, Theo Hernandez, svela: “Non mi aspettavo una crescita così rapida. Voglio diventare il laterale numero uno”.

10-10-2020 13:30

Milan, Hernandez: "Voglio diventare il numero uno" Fonte: Getty Images

Quando nell’estate del 2019 il Milan l’ha prelevato a titolo definitivo dal Real Madrid, in molti parlavano di lui come di un talento importante, ma in pochi immaginavano che il suo impatto sarebbe potuto essere così devastante.

Theo Hernandez è oggi considerato uno dei più forti esterni in assoluto della Serie A e la sensazione è quella che i margini di miglioramento siano ancora grandi.

Il terzino francese, in un’intervista rilasciata a ‘La Gazzetta dello Sport’, ha spiegato come il Milan si sta avvicinando al prossimo derby con l’Inter. “In realtà ci sentiamo molto tranquilli nell’approccio a questa partita. Dobbiamo affrontarla come abbiamo fatto finora, correndo e lottando. E cercando di vincerla”.

Contro i nerazzurri, il Milan potrà anche contare sul rientro di Ibrahimovic. “E’ fondamentale. Da quando è arrivato, è cambiato tutto. Ci aiuta, ci parla, ci sostiene, uno per uno. Un leader vero. Siamo felici che sia di nuovo con noi”.

Sulla sua fascia si prevede un duello sensazionale con Hakimi. “L’ho avuto come compagno, so bene chi è e cosa può fare, è un grandissimo giocatore. Ma io darò tutto perché non faccia nulla. Non lo farò passare. So quanto conta”.

Quella di Hernandez è stata una crescita esponenziale. “Dopo le difficoltà dei due anni precedenti in effetti non mi aspettavo una crescita così rapida, ma io so che giocatore sono, conosco le mie qualità. Quando sono arrivato, l’ho detto: voglio diventare il difensore laterale numero uno”.

L’esterno transalpino immagina per lui un futuro colorato di rossonero. “Voglio restare qui a lungo. Sono qui per restare. Sono felice, è come se fosse casa mia. Ma d’altra parte sapevo già che il Milan era la scelta giusta per la mia carriera. Il Milan era la priorità fin dal subito. Mai avuto dubbi, e ho fatto bene. Sono felice anche perché la mia famiglia mi appoggia. Mio fratello Lucas è lontano ma mi sta aiutando. Lui è anche il mio migliore amico, è tutto. Come mia mamma. Sono le due persone più importanti della mia vita. Ci ha aiutato da sola, ci ha cresciuto da sola. Senza di lei, io e Lucas non saremmo dove siamo ora. Di mio padre invece preferisco non parlare”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...