,,
Virgilio Sport SPORT

Milan-Inter "al veleno": botta e risposta Gattuso-Spalletti

"Ci giochiamo tutto", avverte Ringhio. "E' il nostro futuro", gli risponde il mister toscano.

Uno parla di veleno, l’altro di cattiveria. Ma entrambi sono d’accordo su una cosa: “Ci giochiamo tutto”. Luciano Spalletti e Gennaro Gattuso caricano i loro giocatori e serrano le fila in vista del derby di Milano di domenica sera, che si preannuncia combattutissimo. Un eventuale vittoria del Diavolo alimenterebbe la rimonta dei rossoneri, che si riporterebbero a -4 dai cugini, in crisi da dicembre. Di contro, in caso di affermazione nerazzurra il Milan sarebbe costretto a dire addio ai sogni di Champions, mentre il Biscione si rilancerebbe nella volata con Roma e Lazio.

Il tecnico dell’Inter nella classica conferenza stampa della vigilia vuole cattiveria: “Mi aspetto dai giocatori il coraggio di fare scelte importanti. Servono coraggio e faccia cattiva. Questa partita é il nostro futuro. Dobbiamo analizzare in maniera corretta cosa manca da qui alla fine. Ho sensazioni bellissime, ci attende la partita più bella del campionato e vogliamo determinare il nostro destino per fare la storia. Per farlo bisogna essere consapevoli della nostra forza e dell’importanza del match”.

“Vero che delle cose sono cambiate rispetto all’andata, ma se abbiamo una classifica buona è perché abbiamo fatto bene soprattutto contro le grandi. Dovremo essere bravi a leggere i momenti del match, andando ad affrontare le situazioni e non aspettandole. Icardi? E’ prontissimo, non pronto. Una gara così, a quelli forti, dà stimoli ulteriori”. Sul rivale in panchina: “Gattuso è bravissimo, anche se come allenatore lo conosco poco. Ma le qualità morali non sono in discussione”.

Questa la risposta di Ringhio, che non vuole sentire parlare di stanchezza post Coppa Italia e parla di veleno: “Non voglio sentire questa parola, non voglio alibi. Siamo riposati e voglio undici giocatori avvelenati in campo”.

“Siamo allenati, siamo pronti per affrontare questa partita. Abbiamo riposato e siamo freschi. Abbiamo la consapevolezza che non possiamo sbagliare, per noi è una finale. Abbiamo tante motivazioni perché ci giochiamo tutto”, incalza Ringhio.

L’Inter in crisi: “La storia del derby dice che vince la squadra che è in difficoltà. Noi il 27 dicembre eravamo alla canna del gas, una partita fondamentale per noi. Sento che siamo i favoriti e non mi piace. Abbiamo recuperato tanto, ma sono ancora davanti. In questo momento sono più forti. Spalletti mi fa tanta paura, è un allenatore preparato e mi preoccupa la sua esperienza”.

 

SPORTAL.IT | 03-03-2018 16:05

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...