Virgilio Sport

Milan, l’attacco di Ravezzani crea polemiche tra i tifosi

L’articolo dedicato dalla Gazzetta dello Sport a Singer finisce nel mirino dei fan rossoneri

09-04-2020 09:00

Milan, l’attacco di Ravezzani crea polemiche tra i tifosi Fonte: ANSA

L’organizzazione societaria in casa Milan continua a tenere banco. Il club rossonero nel corso degli ultimi anni ha visto vari avvicendamenti e quest’estate potrebbe continuare sulla stessa linea. L’accoppiata Boban-Maldini è già sciolta, ora la società potrebbe prendere una nuova direzione.

Attacco alla Gazzetta

Ma c’è chi non riesce a vedere nulla di buono in questa situazione come il giornalista Fabio Ravezzani che lancia un duro attacco alla Gazzetta dello Sport: “La Gazzetta tiene a farci sapere che Gordon Singer è un benefattore dell’umanità e che dietro le brillanti operazioni di mercato del Milan negli ultimi due anni ci sono Almstadt e Moncada, due geni dello scouting. Visti i brillanti risultati ottenuti finora, il futuro è garantito”.

Le reazioni

La situazione che si sta creando intorno ai vertici societari del club rossonero di sicuro tiene i tifosi in allerta. Il club non ha ancora trovato una sua dimensione dal punto di vista organizzativo finendo per subire continui rimescolamenti che non fanno bene nemmeno a livello sportivo: “Non infierisca, la prego. Io sogno ancora Ariedo Braida la notte”, scrive Ale.

E c’è chi si lancia all’attacco della stampa sportiva, rea di non riuscire a fare un’informazione, degna di questo nome: “Purtroppo i giornali italiani (tra cui quelli sportivi) non andrebbero letti in quanto disinformano. Io seguo alcuni giornalisti di cui mi fido, direttamente sui loro blog/social network dove si possono esprimere liberamente senza seguire la linea editoriale di turno”.

Una situazione quella del Milan che sembra interessare anche i “cugini”: “Da tifoso interista direi che il Milan andrebbe italianizzato nella dirigenza e non con ex. bandiera. Ricordo bene la prima Inter di Moratti con Mazzola&Co e fu da tutti aspramente criticata”. C’è anche però chi invita alla calma e vuole dare al nuovo gruppo che si prepara a gestire la società l’opportunità di lavorare prima di bocciarli: “Si può dare un po’ di tregua. Noi tifosi possiamo sperare che facciano bene. Vediamo come vanno e se flottano si meritano i giudizi negativi. La Gazzetta sta limonando ma non va bene sancire il fallimento prima di iniziare. Un’azionista ha il diritto di scegliere le persone”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...