,,
Virgilio Sport SPORT

Milan nel caos, Leonardo sbatte la porta

Si rincorrono i rumor sul ribaltone societario: il dirigente pensa alle dimissioni.

Clima teso in casa Milan, a pochi giorni dall'ultima giornata di campionato che deciderà la stagione dei rossoneri, ancora in corsa per la Champions League. Si è diffusa nelle ultime ore la voce di possibili dimissioni del direttore generale Leonardo: secondo le indiscrezioni lunedì, il giorno dopo la partita a Ferrara con la Spal, Leonardo lascerebbe l’incarico, con o senza Champions.

Da settimane si rincorrono i rumor sulla sostituzione del dirigente brasiliano, non troppo apprezzato dalla proprietà rossonera per le scelte di mercato. L'amministratore delegato Ivan Gazidis vorrebbe ingaggiare Luis Campos, il direttore sportivo del Lille, il club della Ligue 1 controllato dal fondo Elliott, e cambiare completamente strategia di mercato puntando sulle giovani promesse e sulle future plusvalenze. Una decisione presa anche considerati i vincoli finanziari negati alla necessità di rientrare nei parametri del fair-play finanziario dell’Uefa: paletti che renderanno complicata la campagna acquisti nella prossima stagione.

Inoltre dal Brasile si fa sapere che la Federcalcio verdeoro sarebbe orientata ad affidare il coordinamento delle squadre nazionali ad una figura di profilo internazionale: tutto fa pensare a Leonardo.

In caso di addio del direttore generale, le possibilità di una permanenza di Gattuso sulla panchina del Diavolo salirebbero decisamente. Ringhio gode di un buon rapporto con Gazidis, che potrebbe decidere di confermarlo, soprattutto se dovesse arrivare la sospirata qualificazione in Champions League. "Futuro? Si sono dette tante cose, è da luglio che mi dicevano che non ero adatto per allenare, che ero con la valigia – le parole di Gattuso dopo la vittoria con il Frosinone -. Ma la classifica parla, chi deve giudicare mi giudicherà, io credo che abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Potevamo dare la stoccata in un momento particolare ma qualcosa non ha funzionato ed è chiaro, nel complesso è una buona stagione con la semifinale di Coppa Italia, una pecca è essere usciti subito dall'Europa League. Se vorrei la conferma? Rimarrei con piacere, penso di essere bravino e di poter migliorare…".

SPORTAL.IT | 21-05-2019 10:07

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...