,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, non basta Ibrahimovic: 3-3 e tanti rimpianti contro la Roma

Doppietta dello svedese, ma i giallorossi rimontano tre volte a San Siro: erroraccio di Tatarusanu sul primo pari di Dzeko.

Zlatan Ibrahimovic non basta al Milan per avere ragione di una Roma bella e coriacea a San Siro. Il posticipo del lunedì sera si conclude infatti con il risultato di 3-3, con lo svedese autore di una doppietta e i giallorossi in grado di rimontare per tre volte il Diavolo in fuga. E che ora resta capolista della Serie A, ma non riesce ad allungare in maniera decisa sulle inseguitrici.

Il Milan deve ovviamente fare a meno di Gigio Donnarumma, assente dopo la notizia giunta nella mattinata di lunedì della positività al Coronavirus. Tra i pali rossoneri c’è quindi Tatarusanu, mentre Pioli recupera Calhanoglu e Leao nell’attacco incentrato su Ibrahimovic. Confermatissimo il tridente Pedro-Mkhitaryan-Dzeko per Fonseca.

La partita inizia con il botto, e già al 2′ minuto il Milan si porta in vantaggio. A segnare è il solito Ibrahimovic, che sfrutta il servizio di Leao e con un intervento in spaccata degno della sua classe beffa Kumbulla e Mirante. E il Diavolo non si ferma, continuando ad attaccare anche nei minuti successivi.

La Roma però è nella partita, e già al 9′ serve una prodezza a Kjaer per fermare lo scatenato Dzeko. Il bosniaco però si rifà al 14′, quando trova la via del pareggio sfruttando un’uscita spericolata di Tatarusanu su corner di Pellegrini. Tutto da rifare, ma il Milan per il resto del primo tempo continua ad attaccare.

Sono infatti Calhanoglu e Theo Hernandez a cercare il gol dalla distanza, mentre su calcio d’angolo è Romagnoli ad impegnare l’attentissimo Mirante. Alla mezz’ora quindi arriva anche un palo, colpito da Kjaer sempre sugli sviluppi di un corner.

Una bella partita, intensa e vibrante, e che vede il secondo tempo iniziare come il primo, e superarlo. Il Milan infatti si riporta in vantaggio dopo due minuti anche nella ripresa, con Saelemaekers che al 47′ sfrutta la fuga di Leao sulla sinistra e di piatto batte Mirante.

Ancora una volta però la Roma reagisce, sempre con Dzeko che stavolta alza troppo la mira. Chi però genera la nuova svolta è Pedro, che in una percussione in area subisce fallo da Bennacer: è rigore, che Veretout trasforma al 71′.

Ma ancora non è finita, perché al 79′ arriva un altro rigore, per un contatto (piuttosto lieve) tra Mancini e Calhanoglu nell’area giallorossa: il solito Ibrahimovic è implacabile e completa la sua doppietta.

Tuttavia la Roma non si arrende e pareggia di nuovo, stavolta con Kumbulla che al 84′ corregge in rete un pallone calciato dalla bandierina da Veretout e sporcato proprio da Ibrahimovic. Milan ora a +2 da Napoli e Sassuolo.

OMNISPORT | 26-10-2020 22:47

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...