,,

Virgilio Sport SPORT

Milan, ora bisogna vendere: gli 11 uomini di troppo in rossonero

I giocatori a cui il Diavolo potrebbe rinunciare non mancano: ecco di chi si tratta.

Se il Milan è a caccia di rinforzi di altissimo livello in queste ultime settimane di calciomercato, la vera priorità in questo momento è sfoltire la rosa. E sono addirittura undici i giocatori sacrificabili in casa rossonera, anche se ovviamente non sono destinati a partire tutti in contemporanea.

Sono undici, ma non possono essere considerati una vera e propria formazione perché due di loro sono portieri. E il primo è inevitabilmente Gianluigi Donnarumma, che ancora aspetta notizie da Parigi per scoprire se il pressing di Leonardo andrà a frutto e sarà proprio lui a difendere i pali del PSG. In caso di sua partenza, va da sé, lascerebbe anche il fratello Antonio Donnarumma: un terzo portiere sì affidabile, ma con uno stipendio assolutamente spropositato per il ruolo (due milioni lordi a stagione).

In difesa sono soprattutto i laterali a ballare: il più traballante rimane Laxalt, che già l'anno scorso pochissimo spazio aveva trovato in prima squadra. Su di lui è forte il Parma, ma non va sottovalutata la pista Atalanta. Titolarissimi nei vecchi piani rossoneri sono invece Ricardo Rodriguez e Andrea Conti: quest'ultimo potrebbe andare via ma solo in prestito, visto che il Diavolo intende rilanciarlo ma non privarsene. Lo svizzero invece potrebbe lasciare su sua iniziativa, specie dopo l'arrivo di Theo Hernandez.

Con Giampaolo è apparso in decisa crescita, ma il suo stipendio da 7 milioni lordi a stagione è troppo alto: ecco perché anche Lucas Biglia potrebbe lasciare. Tutt'altro che certi della permanenza anche Franck Kessié (che paga qualche sbavatura caratteriale) e Hakan Calhanoglu (mai del tutto chiarito l'equivoco tattico dietro il suo utilizzo).

Gli ultimi nomi provengono dall'attacco e portano a André Silva, Samu Castillejo e il giocatore dietro cui c'è la situazione più delicata: Suso. Per i primi due sono sempre vive le opzioni spagnole (Espanyol per il primo, Villarreal per il secondo), mentre il numero 8 piace tantissimo al nuovo allenatore Marco Giampaolo. La sua dirigenza però non sembra d'accordo, e questa differenza di vedute potrebbe davvero generare il primo strappo tra le parti. A stagione ancora non ufficialmente cominciata.

SPORTAL.IT | 13-08-2019 23:48

Milan, ora bisogna vendere: gli 11 uomini di troppo in rossonero Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...