Virgilio Sport

Milan, Pellegatti fissa gli obiettivi ma commette una gaffe

Il giornalista parla di assalto al sesto posto del Napoli, ma la vittoria in Coppa Italia assicura comunque agli azzurri un posto ai gironi di EL.

Pubblicato:

Milan, Pellegatti fissa gli obiettivi ma commette una gaffe Fonte: Ansa

Carlo Pellegatti fissa gli obiettivi del Milan per questo infuocato finale di stagione. Che poi essenzialmente si riducono a uno soltanto: tornare in Europa. Nel suo consueto punto quotidiano su Youtube il giornalista di fede rossonera ricorda un’esaltante vittoria in Coppa Italia sull’Inter, datata 26 giugno 1968, e passa poi in rassegna le prospettive della squadra di Pioli.

Pellegatti e lo zainetto

“Il Milan si è allenato, Kjaer è quasi recuperato, per Ibrahimovic invece ci vuole pazienza”, riferisce Pellegatti. “È un Milan che spera fortissimamente di arrivare in Europa, che ha tanta voglia di tornare a giocare le coppe, anche con lo zainetto. Da qualche giorno, infatti, non si può più portare il trolley sugli aerei: bene, tutti sono pronti a rispolverare gli zainetti”.

Pellegatti e il sesto posto: che gaffe

“Il Milan ha come obiettivo quello di raggiungere il Napoli“, prosegue il giornalista che incappa però in un errore: “Dovesse concludere al sesto posto, il Milan andrebbe direttamente alla fase a gironi, ma potrebbe andar bene anche il settimo, con i preliminari in programma forse a settembre e magari in gara unica a San Siro“. In realtà con la vittoria della Coppa Italia il Napoli si è assicurato il posto ai gironi di Europa League: anche in caso di sorpasso, il Milan dovrebbe partire comunque dai preliminari, a meno che non riesca a raggiungere e superare la Roma, piazzandosi in quinta posizione.

Milan: i vantaggi di giocare l’Europa League

“Non capisco chi snobba le competizioni minori come l’Europa League, non capisco sinceramente perché”, si chiede perplesso Pellegatti. “Qualcuno dice: compromette il campionato. Ma vi ricordate i piazzamenti in campionato del Milan quando non ha giocato le coppe? L’Europa League fa aumentare l’esperienza dei giovani calciatori, appassiona anche i tifosi che hanno un motivo per seguire la squadra anche il giovedì”.

E gli svantaggi di non giocarla

“Non giocare le coppe è frustrante”, continua il giornalista. “Pensate che emozione il giovedì pensare: ‘Vado a San Siro, vado a vedere il Milan‘. Potrebbe essere il grande regalo di Pioli in questa sua avventura rossonera, totalmente dignitosa: tornare a respirare l’aria internazionale. Anche perché l’ultima avventura ci ha lasciato più che amareggiati”.

Pellegatti e l’ultimo, doloroso ricordo

L’ultima avventura in Europa ha portato in dote una grande delusione: “L’obiettivo deve essere quello di cancellare Atene, un’eliminazione che ci ha lasciato davvero l’amaro in bocca. Era difficile uscire, difficilissimo, quasi impossibile. E invece in quella circostanza il Milan fu eliminato dall’Olympiacos. Adesso c’è tanta voglia di vivere una nuova esperienza. Anche con lo zainetto”, conclude Pellegatti.

Milan in Europa, le reazioni dei tifosi

“Dopo la vittoria del Napoli per l’EL in teoria dovrebbe bastare il settimo posto”, puntualizza Claudio mentre un altro tifoso è pessimista: “Il Milan è destinato a buscarle dal Monza fra un paio d’anni”. Un altro sostenitore bacchetta Pellegatti per una dimenticanza: “Oggi è il compleanno di Paolo Maldini, auguri di altri 100 anni per il capitano. Tu non glieli fai Carlo?”. Mentre un altro follower si lancia in un’analisi: “Devo dire che l’EL non mi attira molto ma bensì un Milan forte, un Milan bello, il Milan insomma. Ci vorrà tempo ma ci arriveremo, ora bisogna ricostruire mattone dopo mattone”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...