,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, sogno triplo colpo di mercato aspettando l’Uefa

I rossoneri si aspettano una sentenza clemente per il Fair Play Finanziario: a gennaio si punta a un acquisto per reparto.

Il campionato è fermo, ma proprio nella settimana che porterà alla ripresa della Serie A in vista del tour di impegni di fine anno solare, compresa la raffica di partite in programma sotto le Feste, il Milan attende la decisione più importante. A prenderla non sarà né la società, né Rino Gattuso attraverso scelte di formazione e neppure l’obiettivo più o meno dichiarato del prossimo mercato, Zlatan Ibrahimovic, che non ha ancora deciso se lasciare gli Stati Uniti e rilanciarsi in Europa, scenario quest’ultimo che, se si materializzerà, potrebbe davvero essere all’insegna dei colori rossoneri.

No, la decisione più importante sul futuro a medio termine del Milan arriverà martedì 20 novembre dall’Uefa, e precisamente dalla sua Adjudicatory Chamber, chiamata a pronunciarsi sulle violazioni del club rossonero in tema di Fair Play Finanziario. Come noto, la questione era stata messa in ghiaccio a fine luglio, quando il Tas di Losanna aveva accettato il ricorso presentato dal club rossonero contro l’esclusione dall’Europa League. Fu, quello, una sorta di sì condizionato, che accordò alla società la discontinuità rispetto alla gestione precedente dopo il passaggio di proprietà che portò il club sotto il controllo del Fondo Elliott. Le motivazioni del Tas avrebbero poi fornito alla stessa Uefa gli strumenti per giudicare le violazioni del Milan, che martedì mattina alle 9.30 conoscerà il proprio destino.

Il club si aspetta una punizione morbida, sottoforma di una multa, nell’ordine dei 15-17 milioni, e del divieto di inserire nella lista per l’Europa League eventuali nuovi acquisti di gennaio, dove si potrà operare solo a patto di far pareggiare le entrate con le uscite. Se sarà davvero così, il duo Leonardo-Maldini potrà provare a mettere a segno due o tre colpi utili per aiutare Gattuso a raggiungere l’obiettivo del quarto posto con conseguente ritorno in Champions League. Il sogno è piazzare un acquisto per reparto a partire proprio dall’attacco. A Ibrahimovic i rossoneri sono pronti ad offrire un contratto di sei mesi con opzione di rinnovo per la stagione successiva e se ne potrà parlare già nei prossimi giorni vista la visita milanese dell’agente dello svedese Mino Raiola, in Italia per dare appoggio all’altro assistito Giacomo Bonaventura, atteso da uno stop di cinque mesi per problemi a un ginocchio.

A centrocampo invece l’obiettivo è un brasiliano, Fabinho: il duttile centrocampista ex Monaco non si è inserito nel Liverpool di Klopp, ma dopo essere stato pagato 45 milioni in estate non potrà essere ceduto a titolo definitivo per evitare una minusvalenza. Il Milan non chiede altro e punta su un prestito secco. Infine, in difesa, il sogno è portare via un altro giocatore alla Juventus: dopo lo sfortunato Mattia Caldara, si punta a uno tra Medhi Benatia e Daniele Rugani, entrambi scontenti per lo scarso minutaggio a Torino. Più facile provare ad agganciare il toscano, la cui trattativa per il rinnovo con i bianconeri non si sblocca.

SPORTAL.IT | 17-11-2018 13:40

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...