Virgilio Sport

Milan, tifosi in estasi: “Meglio di Babbo Natale”

I rossoneri battono la Lazio all’ultimo respiro grazie a un gol di Theo Hernandez e restano al primo posto in classifica

23-12-2020 22:51

Milan, tifosi in estasi: “Meglio di Babbo Natale” Fonte: Getty Images

Natale in testa e un 2020 che si conclude nel migliore dei modi. Il Milan vince nei minuti di recupero contro la Lazio grazie a una rete di Theo Hernandez. La formazione rossonera soffre ma riesce ad avere la meglio dei biancocelesti e rimane al primo posto in classifica riuscendo a respingere il tentativo di sorpasso dell’Inter. 

Gioia incontenibile

Sui social la gioia dei tifosi rossoneri è davvero incontenibile. La squadra di Pioli vince all’ultimo respiro riuscendo a rendere ancora più bello il momento. Ovviamente gli applausi sono tutti per Theo Hernandez. Il laterale sinistro sin dal suo arrivo in rossonero è diventato un vero e proprio beniamino dei tifosi grazie alle sue giocate e anche a gol decisivi. E stasera forse lo è un po’ in più. “Ti amiamo Theo”, il sentimento più diffuso tra i fan rossoneri. Una vittoria che certifica la vittoria del gruppo come scrive Davide: “Senza Ibra, senza il centrocampo titolare, senza Kjaer. Siamo grandi”. 

I colpevoli

I tifosi soffrono sul divano. Il Milan non ha offerto la solita prestazione, quella a cui la squadra di Pioli ha abituato i suoi tifosi nel corso degli ultimi mesi. A pesare sono state soprattutto le assenze che hanno costretto i rossoneri a giocare con un centrocampo inedito e sul banco degli imputati finisce Krunic come si capisce dai commenti: “Non voglio mai più vedere Krunic con la nostra maglia”. Anche Leonardo punta il dito contro il centrocampista: “Niente, Krunic non azzecca un passaggio”. Ma nel finale è anche il croato Ante Rebic a finire nel libro dei cattivi dopo l’occasione che avrebbe potuto consentire al Milan di portare a casa i tre punti. 

Il rigore che fa discutere

I social sono particolarmente attenti soprattutto quando si parla di decisioni arbitrali e di Var. Ha fatto molto discutere il calcio di rigore concesso alla Lazio nel corso del primo tempo (e poi parato da Donnarumma su tiro di ImmobileI): “Il tocco di Kalulu sul tallone di Correa c’è ma un rigore simile fischiato faccio fatico a ricordarlo. Se questo è il metro di giudizio di rigore ne vanno fischiati 7/8 a partita”, scrive Matteo. E c’è chi si spinge anche di più nei giudizi: “La cosa che da da pensare è la sicurezza con cui Inzaghi chiedeva ai suoi di mettere il pallone fuori, certo che Di Bello sarebbe andato a rivedere”. 

Milan da record

Ma risultato a parte sono da esaltare le prove che la squadra di Stefano Pioli è riuscita a collezionare nell’ultimo anno. Un cammino da record per i rossoneri come si legge sull’account Opta che sottolinea come il Milan sia la seconda squadra nella storie dei cinque maggiori campionati europei ad aver trovato almeno due gol per più di 15 partite consecutive in un singolo anno solare (davanti solo il Barcellona del 1948 con 18 partite). 

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...