,,
Virgilio Sport SPORT

Milano doma Gran Canaria all'overtime

Gli uomini di Pianigiani soffrono ma portano a casa la vittoria. La brutta notizia è l'infortunio di Gudaitis.

Vittoria all’ultimo respiro per l’Olimpia Milano sul parquet di Gran Canaria.

Serve un tempo supplementare agli uomini di Pianigiani per mantenere viva la speranza dei playoff.

Alle Canarie finisce 106-104 per l’Armani Exchange, che però adesso trema per il brutto infortunio occorso a Arturas Gudaitis, uscito a metà secondo quarto per un trauma distorsivo al ginocchio sinistro: sarà rivalutato al ritorno in Italia, ma si teme un lungo stop. 

Milano vince grazie alle super prove di Micov e Brooks ma soprattutto di James Nunnally, che firma 22 punti (di cui 20 negli ultimi 16’) nel suo debutto in maglia biancorossa. 

Agli spagnoli non basta uno strepitoso Marcus Eriksson, da 28 punti (inclusa la tripla che è valsa il supplementare).

Pianigiani parte col tradizionale quintetto d’Eurolega: James, Bertans, Micov, Brooks e Gudaitis; è proprio il numero 2 che guida in avvio l’Olimpia, portandola anche a +11 segnando 12 dei primi 19 punti di squadra. Alla distanza però escono i padroni di casa, che trovano continuità dall’arco (5/7 da 3 nei primi 10’) e chiudono il primo quarto sul +1. La partita cambia radicalmente al 13’, con l’infortunio di Arturas Gudaitis: il lungo lituano viene portato via in barella, si teme per uno stop lungo; all’intervallo arriva la conferma del trauma distorsivo al ginocchio sinistro. 

Milano inizialmente tiene botta, riportandosi avanti con Kuzminskas e il primo canestro in maglia biancorossa di Nunnally, ma Eriksson continua a martellare dalla linea dei 3 punti: i canarini chiudono il primo tempo con un break di 12-4, che vale il +7 (46-39).

In avvio di ripresa Milano prova a lottare riportandosi a -4 con Micov, ma Eriksson risponde colpo su colpo tenendo i canarini sul +9. Ma l’Olimpia non vuole mollare: James e Kuzminskas ispirano un parziale di 13-3 chiuso da una tripla di Nunnally che vale il +1 dopo 30’ (68-67). 

Si viaggia sul filo dell’equilibrio: Omic riporta Milano a +4 con due canestri consecutivi, ma i padroni di casa si mantengono a contatto. Omic sbaglia due volte il tap-in del +5 a 40” dalla fine, e Hannah tiene in vita Gran Canaria col canestro del -1 a 18.7” dal termine. Micov firma il +3 dalla lunetta, ma una rocambolesca tripla di Eriksson vale il pareggio e il supplementare. Hannah riporta avanti Gran Canaria, ma Nunnally continua il suo personale show, spingendo Milano fino al +5. I padroni di casa non mollano, ma Kuzminskas dalla lunetta firma il +4 a 67” dal termine. Micov e Baez si scambiano due canestri da tre, e tocca a Nunnally, che però fa 1/2 dalla lunetta: ma poco importa, perché Eriksson sbaglia da tre, siglando il successo Olimpia.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com

SPORTAL.IT | 01-02-2019 23:40

Milano doma Gran Canaria all'overtime Fonte: Simone Lucarelli

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...